Medicina estetica, arriva la combo per il viso

La novità autunno-inverno 2020 in tema di “ritocchini” è la combo per il viso. Si tratta di una tecnica combinata di medicina estetica, che abbina più trattamenti per il viso, con più materiali, in una sola seduta. E talvolta si combinano tecniche diverse anche in una stessa area facciale. Tutte queste novità per ogni area del viso costano dai 500 ai 700 euro a seduta. La durata degli interventi è temporanea, tre-sei mesi. Ma è utile per rimandare nel tempo un lifting in sala operatoria. Vediamo di cosa si tratta con gli esperti di Salute e Benessere di Proiezionidiborsa.

Lotta alle zampe di gallina

La regione intorno agli occhi è una delle prime a subire gli effetti dell’invecchiamento. La pelle è sottile e delicata, ricca di vasi sanguigni e fragile. Anche donne e uomini giovani soffrono di occhiaie, borse e zampe di gallina. La nuova combo estetica prevede un intervento con acido ialuronico per rimpolpare l’area sopra gli zigomi, un po’ di tossina botulinica per regalare freschezza allo sguardo eliminando le zampe di gallina e l’idrossiapatite per rinnovare l’area attorno alle palpebre.

Contorno viso ovale e naturale

Medicina estetica, arriva la combo per il viso. Il contorno del volto è una zona molto importante, perché la bellezza femminile dipende molto dalla linea dell’ovale. Non deve essere riempito o squadrato troppo: dunque attenzione a non esagerare con i filler. Per ridefinire il contorno del viso, si inietta la tossina botulinica sotto la linea mandibolare. L’acido ialuronico colma l’ovale al livello di zigomi e guance. Infine, per ridefinire la mandibola, si usa l’idrossiapatite di calcio.

Medicina estetica, arriva la combo per il viso

Per restituire freschezza al sorriso si inietta una dose minima di tossina botulinica agli angoli del labbro, poi con una micro canula si aggiunge pochissimo acido ialuronico con funzione di sostegno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te