Maria Oliva la nonna d’Italia scompare a 112 anni e lascia 58 nipoti

Si è spenta oggi Maria Oliva, la nonna d’Italia. Ha vissuto tutta la sua vita in Sicilia, mettendo al mondo ben 8 figli che le hanno regalato 58 eredi tra nipoti e pronipoti. Se n’è andata circondata dalla sua numerosa famiglia, portando con sé il segreto della sua incredibile longevità. Qualcuno sostiene sia l’aver consumato solo prodotti dell’orto e le sue ricette.

Maria Oliva la nonna d’Italia scompare a 112 anni e lascia 58 nipoti

Maria Oliva, residente nell’antico quartiere Monte di Piazza Armerina, era nata il 16 aprile 1909. Conosciuta da tutti come Marietta, ha sempre vissuto nella cittadina in provincia di Enna dove era nata. La nonna più anziana d’Italia attualmente era accudita dalla figlia Nunzia che ha dato l’annuncio della sua scomparsa. Lucida e presente fino all’ultimo giorno, Maria Oliva aveva perduto la sorella lo scorso marzo. L’unica superstite della sua numerosa famiglia era molto longeva anche lei, aveva compiuto 99 anni.

Maria, sopravvissuta a due guerre

Maria Oliva la nonna d’Italia scompare a 112 anni e lascia 58 nipoti. Madre di 8 figli e sopravvissuta a due guerre, si era sposata a 18 anni, nel 1927, ed era rimasta vedova nel 1975. Da due anni era inferma a letto, ma fino a 110 anni è uscita ogni giorno da casa. Il 15 settembre del 2018 era in piazza Falcone e Borsellino in occasione della visita di Papa Francesco nella Città dei Mosaici. Il Santo Padre l’aveva incontrata e le aveva stretto la mano. Lo scorso aprile la nonna d’Italia aveva festeggiato con alcuni familiari il suo compleanno da record. Circondata dalle foto di tutti i nipoti e pronipoti che non avevano potuto essere presenti per evitarle ogni possibile rischio di contagio.

La carezza di Papa Francesco

Maria Oliva la nonna d’ Italia scompare a 112 anni e lascia 58 nipoti. Ricordava spesso i 37 anni felici vissuti col marito Filippo Catalano sino al 1965. Trascorse la vedovanza nel massimo riserbo, conducendo un’esistenza semplice, contadina, cucinando piatti siciliani come gli involtini di sarde agli agrumi di Sicilia. Consumava poi i prodotti genuini del suo orto. Maria Oliva, sempre connessa a Tv2000, era devotissima alla Madonna Santissima delle Vittorie, patrona di Piazza Armerina. Molti nella sua città la ricordano esortare tutti alla preghiera al fianco del vescovo Rosario Gisana. Nel 2018 era in piazza a stringere la mano a Papa Francesco durante la sua visita a Piazza Armerina. “Mi ha regalato la coroncina – ricordava orgogliosa –, poi mi ha accarezzato e io gli ho baciato la mano”.

Consigliati per te