Mantenere la cucina profumata anche con le finestre chiuse con queste 2 semplici idee naturali

Una delle cose più sgradevoli che accadrà tra pochi giorni sarà quella di ritrovarci la casa piena di odori di cucina. Con il freddo invernale ci ritroveremo infatti con le finestre chiuse e la cappa di aspirazione come unico alleato. È pur vero che avremo la possibilità di aprire la finestra per qualche minuto, ma tra il freddo che entra e il riscaldamento sprecato, non è il massimo della vita. Ecco allora come mantenere la cucina profumata anche con le finestre chiuse con queste 2 semplici idee naturali. Senza nulla togliere ovviamente agli ottimi prodotti specifici industriali a disposizione nei supermercati.

Metodo boy-scout sempre valido

Qualche nostro Lettore che da giovane ha fatto il boy-scout si ricorderà sicuramente di questo sistema naturale per profumare gli ambienti. È noto, infatti che una delle cose più difficili in assoluto è cercare di profumare un ambiente pieno di ragazzi. Allora, visto che tra poco saremo nel pieno della stagione degli agrumi, non buttiamo assolutamente le scorze. Armiamoci invece di un classico barattolo di vetro di dimensioni abbastanza ampie. Se abbiamo tenuto quello della maionese o dei sottaceti che abbiamo utilizzato per il riso freddo estivo, è perfetto. A questo punto non dovremmo fare altro che riempire il barattolo di aceto e delle scorze dei nostri agrumi. Non dimentichiamo però di eliminare ogni traccia di polpa residua che potrebbe invece marcire. Chiudiamo bene il nostro barattolo, mettiamolo in frigorifero e lasciamolo a riposare per una quindicina di giorni. Ci ritroveremo così con una soluzione naturale da utilizzare per pulire le superfici della cucina, lasciando uno splendido profumo naturale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Mantenere la cucina profumata anche con le finestre chiuse con queste 2 semplici idee naturali

Col cambio del tempo e l’arrivo di pioggia e umidità, buona parte degli odori sgradevoli di casa arriverà dagli scarichi. Tralasciando anche qui le alternative commerciali, ne proponiamo una assolutamente naturale a base del classico bicarbonato e dell’aceto di alcol.

Prendiamo una pentola, mettiamola sul fuoco e facciamo bollire un paio di litri abbondanti di acqua. Uniamo a questo punto un paio di cucchiai di bicarbonato e altrettanti di aceto di alcol. Stando attenti ai fumi emanati, che seppur naturali, potrebbero infastidirci, versiamo negli scarichi la nostra soluzione. Subito dopo, facciamo scorrere dell’acqua fresca, che servirà a completare l’opera di rimozione dei cattivi odori. vetri sempre puliti con questo detergente fai da te con quest’altro suggerimento della nostra Redazione.

Approfondimento  

Bisogna sempre disinfettare il cibo che mangiamo?

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te