Manca pochissimo alla scadenza del bando per 105 giovani che sognano di fare un’esperienza professionale nel settore della giustizia

Il Mondo della giustizia attira l’attenzione e la curiosità di tantissimi giovani già dai primi anni di scuola, specialmente superiore. Si sente parlare di Costituzione, di diritto di difesa ed è così che nasce il desiderio di conoscere questa realtà in modo più approfondito.

Ogni anno, molti neodiplomati decidono di iscriversi alla facoltà di giurisprudenza per coronare il loro sogno e diventare un giorno dei giuristi. Avvocati, magistrati o soltanto esperti del diritto. Ma la giustizia non è solo leggi e codici, è anche aiuto e assistenza ad alcune fasce deboli della popolazione.

A questo proposito, ogni anno il Dipartimento di Giustizia minorile e di comunità del Ministero della Giustizia offre a tanti giovani un’incredibile opportunità. Si tratta del Servizio civile negli Uffici di Esecuzione penale esterna, dislocati in tutta Italia. Scopriamo qualche dettaglio in più.

Manca pochissimo alla scadenza del bando per 105 giovani che sognano di fare un’esperienza professionale nel settore della giustizia

In un precedente articolo abbiamo già parlato de Servizio civile, promosso dal Dipartimento delle Politiche giovanili della Presidenza del Consiglio.

I settori sono tantissimi e vanno dalla promozione della cultura alla protezione dell’ambiente. Nel nostro caso specifico, ci troviamo di fronte ad un’opportunità che riguarda il campo dell’assistenza e dell’inclusione sociale.

Difatti, gli Uffici di Esecuzione penale esterna si occupano delle cosiddette misure alternative alla reclusione, cioè delle misure penali esterne al carcere. In questi casi, il supporto si rivolge sia ai soggetti direttamente coinvolti che alle loro famiglie, nei limiti delle competenze degli uffici.

I volontari che avranno la possibilità di fare questa bella esperienza, svolgeranno il loro lavoro in diverse aree di attività.

Il Dipartimento ha promosso ben 4 progetti in diverse parti dello Stivale, vediamoli brevemente.

I progetti e i volontari

Ecco i 4 progetti;

  • Itinerari per inclusione nella Giustizia di comunità, si rivolge a 42 futuri volontari da destinare in 11 Uffici Interdistrettuali;
  • Perseverance: missione sul pianeta UEPE, intende inserire 32 giovani nella sede di Torino;
  • Solidarietà Accompagnamento Legalità Empatia per Persone in Esecuzione Penale Esterna, si rivolge a 16 volontari per l’Ufficio di Bari;
  • GenerAzione: esecuzione penale intercorsa con la comunità, per 15 giovani presso la sede di Catanzaro.

Manca pochissimo alla scadenza del bando per 105 giovani che sognano di fare un’esperienza professionale nel settore della giustizia e dell’aiuto al prossimo.

Come già sottolineato nell’articolo a cui si è rinviato, la scadenza della domanda è fissata alle ore 14.00 del prossimo 26 gennaio. La selezione è aperta a giovani under 29.

Per ulteriori informazioni e per compilare il form della domanda, si rimanda al sito del Ministero all’apposita pagina.

Consigliati per te