Mai più piante rovinate dal freddo grazie a questa strabiliante tecnica di riutilizzo

Ormai sono davvero in pochi a non saperlo, alcune delle minacce più temute dagli appassionati di giardinaggio sono il freddo e le basse temperature. Basta giusto un po’ di freddo pungente per riuscire a mettere in crisi anche le piante meglio seguite e curate. Stiamo parlando di una vera e propria tragedia che potrebbe mettere in ginocchio anche chi ormai ha sviluppato il famoso “pollice verde”.

Ma come possiamo proteggere le nostre piante da un nemico invisibile e potente come questo?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

In questo articolo allora vedremo assieme come non avere mai più piante rovinate dal freddo grazie a questa strabiliante tecnica di riutilizzo.

Alcune tecniche alternative

Per prima cosa sarà doveroso parlare di due dei metodi più comuni e utilizzati per proteggere le piante dalle basse temperature. Generalmente vengono utilizzati dei particolari teli di TNT, ovvero tessuto non tessuto, per coprire la pianta e mantenerla così al caldo. Sfruttando le proprietà di questo particolare materiale metteremo al riparo la pianta dalle intemperie, permettendole comunque di “respirare” senza intralci. Certo sarà anche possibile utilizzare teli in plastica, ma in quel caso bisognerà aprire e arieggiare con regolarità per evitare la formazione di condensa.

Un altro metodo è poi quello della pacciamatura: una tecnica naturale e sicura che consiste nel ricoprire la base della pianta con foglie secche, paglia, trucioli o segatura. Permetteremo così alle radici di rimanere al riparo e al caldo, ma senza intralciare il passaggio di aria ed acqua. Benché questi siano metodi molto validi, in questo articolo vedremo anche un’alternativa semplice e veloce capace anche di aiutarci a riciclare.

Mai più piante rovinate dal freddo grazie a questa strabiliante tecnica di riutilizzo

Questo metodo semplice ed efficace ci permetterà allora di proteggere le nostre piante senza dover spendere molti soldi. Inoltre, potremo anche andare a riutilizzare un materiale spesso ignorato e quasi sempre gettato nella spazzatura: gli imballaggi in polistirolo dei pacchi.

Non sono in molti a sapere infatti che il polistirolo è un ottimo isolante termico, semplice da utilizzare e quasi sempre gratuito. Basterà infatti sfruttare quello che si trova come imballaggio nei pacchi dei nostri acquisti online: potremmo allora riciclare queste palline di polistirolo dandogli nuova vita e salvandole da una immeritata fine. Basterà ricoprire la base della pianta e il gioco sarà fatto, potremo stare tranquilli per tutto l’inverno.

Lo stesso poi si potrebbe dire per i fogli in polistirolo, sempre utilizzati negli imballaggi, e che sono perfetti per le piante da balcone: dovremo solo metterli tra il vaso e il pavimento freddo, isolando così il fondo e proteggendo le radici. Due tecniche veloci e davvero semplici che non potranno non darci una grande mano d’aiuto.

Approfondimento

Non butteremo mai più i vecchi giornali e quotidiani grazie a queste 3 fantastiche e originali tecniche di riciclo creativo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te