Mai più mal di schiena grazie a questa fantastica tecnica di un’arte che solo in pochi conoscono

Il mal di schiena è un malessere particolarmente diffuso sia tra i giovani che tra gli anziani. I motivi possono essere i più disparati ed esistono vari modi per poterlo curare.

Ovviamente tutto dipende dall’origine del malessere perché se ci dovessero essere particolari problemi, è sempre un bene rivolgersi al proprio medico per richiedere cure specifiche.

In alternativa, qualora non si dovesse essere in tale situazione, un rimedio è sicuramente l’esercizio fisico. Fatto bene, infatti, esso può incidere positivamente sul mal di schiena.

Ci sono tante pratiche sportive utili in tal senso e quasi tutti conoscono lo Yoga già ampiamente affrontato da noi della redazione di ProiezionidiBorsa.

In realtà, però, non è la sola attività sportiva che può alleviare questo doloroso problema. Infatti, si potrà dire mai più mal di schiena grazie a questa fantastica tecnica di un’arte che solo in pochi conoscono e che spiegheremo nelle prossime righe.

Un’arte marziale come rimedio per il mal di schiena

Stiamo parlando del Tai Chi Ch’üan (Chuan) o semplicemente Tai Chi. Molti lo conoscono come arte marziale di origine cinese, nata come tecnica di combattimento per difendersi. In realtà oggi è anche praticata per altri scopi. In particolare, come ginnastica e tecnica di medicina preventiva.

Tutto è connesso al concetto di equilibrio su cui si basano le tecniche del Tai Chi. Le difficoltà iniziali per chi pratica quest’arte per la prima volta, sono date dall’irrigidimento durante le prime esecuzioni.

Per questo la respirazione è importantissima perché attraverso essa l’energia scorre nel corpo e il maestro di Tai Chi insegna a controllarla e a guidarla. In questo modo, con il tempo, sarà possibile rilassarsi durante gli esercizi e i movimenti saranno più fluidi e più equilibrati.

Il corpo si allinea in modo corretto imparando piano piano ad abbassare il baricentro e allentando la lombalgia. Così facendo le onde della schiena migliorano perché la postura va migliorando.

Il Tin Pu

Come fare a dire mai più mal di schiena grazie a questa fantastica tecnica di un’arte che solo in pochi conoscono? Vediamolo nel dettaglio parlando del Tin Pu la corretta postura di base nel Tai Chi.

Per prima cosa si deve aderire con i piedi paralleli al suolo, poi si devono rilassare le anche e allungare la schiena attraverso il rilassamento dell’addome.

Poi è il turno dei pettorali che si devono piano piano rilassare lasciando andare i polsi e rientrando leggermente il mento. Il tutto è da accompagnare, come detto prima, dalla respirazione.

Informare sempre il proprio maestro di Tai Chi di una serie di problemi

Concludendo, è bene precisare che non si deve iniziare il Tai Chi con lo scopo di curare il mal di schiena. Può essere una motivazione ma chi vuole imparare questa pratica lo fa per entrare in sintonia con sé stessi ed il proprio corpo.

In questo modo si generano i benefici di cui abbiamo parlato sopra. È importante comunque che, chi decide di iniziare il Tai Chi, deve informare il proprio maestro di una serie di cose.

Ovvero di eventuali disagi fisici, traumi, o patologie, operazioni chirurgiche subite oppure ancora problemi articolari gravi. In questo modo il maestro saprà come comportarsi e quali movimenti far fare per un benessere psicofisico ottimale.

Consigliati per te