Mai mangiata una pasta col pesce così buona grazie a 2 trucchi dei migliori chef

In questi ultimi mesi stiamo assistendo a una vera e propria esplosione di rubriche sui segreti dei cuochi. Un tempo però i migliori cuochi non avrebbero mai svelato i loro segreti. Invece, tempo poche settimane e non ci sarà veramente più niente da svelare. Tra consigli sul web, trasmissioni televisive e radiofoniche, riviste e siti di cucina il tema delle ricette è veramente molto battuto. Ne abbiamo approfittato per chiedere consiglio al nostro Esperto di cucina che ci ha svelato un paio di accorgimenti per i classici spaghetti col pesce. Mai mangiata una pasta col pesce così buona grazie a 2 trucchi dei migliori chef. Nessuna magia ma semplicemente un paio di passaggi che magari semplicemente non conosciamo.

Che bontà lo spaghetto con il pesce

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Che sia allo scoglio, alla marinara, ai frutti di mare o in qualsiasi modo lo vogliamo chiamare, il primo preparato con il pesce è uno dei piatti preferiti dagli italiani. E, chissà come mai, quasi sempre, e nonostante il nostro impegno, quello che mangiamo al ristorante non è come quello che prepariamo a casa. Probabilmente la differenza sta proprio nel dimenticare, o non fare, dei passaggi fondamentali per la riuscita del nostro piatto. Posto che la materia prima deve essere assolutamente freschissima, ecco un paio di consigli che arrivano direttamente dalle cucine professionali.

Mai mangiata una pasta col pesce così buona grazie a 2 trucchi dei migliori chef

Il primo trucco è lo “spurgo” delle conchiglie. In cosa consiste? Semplicemente si immergono le vongole e le cozze in un pentolone con tanta acqua e sale. Il consiglio è quello di utilizzare circa un litro d’acqua per 40/45 grammi di vongole. La fase di ammollo dovrebbe durare circa tre ore, durante le quali il pesce deve perdere (appunto spurgare) completamente la sabbia presente nel guscio.

La mantecatura della pasta

Il secondo trucco è, invece, una sorta di “mantecatura” della pasta. Praticamente come avviene quando cuciniamo un buon risotto, anche in questo caso abbiamo scolato la pasta molto al dente, facendola saltare in padella. Addirittura, la parte liquida era rappresentata non solo dall’acqua, ma anche dal liquido di pulizia dei molluschi, preventivamente filtrato. Questo trucco ci ha consentito di mantenere praticamente intatto il gusto originale del pesce nel suo stesso sugo.

Approfondimento

Sensazionale scoperta americana di un pesce che previene con successo le malattie del cuore

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te