Mai mangiare questi cibi freddi se non vogliamo che cambino letteralmente sapore 

Secondo uno studio di “Food quality and preference”, rivista americana che si occupa di alimentazione, mangiare alcuni cibi freddi, ne cambia completamente il gusto. Da una ricerca effettuata In Canada e Stati Uniti è infatti emerso che non bisogna mai mangiare questi cibi freddi se non vogliamo che cambino letteralmente sapore. Parliamo di una lista di alimenti assolutamente comuni, ma che, se consumati alla temperatura sbagliata, possono offrire un gusto diverso. Una teoria decisamente particolare e innovativa, il cui riassunto è contenuto in questo articolo dei nostri Esperti.

ProiezionidiBorsa TV

L’acqua anestetizza il palato

Il primo consiglio utile riguarda l’acqua, che se consumata a temperatura ambiente, renderà al meglio la qualità dei cibi che mangiamo. Quando, infatti, la beviamo troppo fredda, come in estate, secondo questo studio, andiamo ad anestetizzare il nostro palato. Inoltre l’acqua troppo fredda, può causare addirittura blocchi digestivi, infiammazioni gengivali e, addirittura, disidratazione.

Mai il gelato da freezer

La stagione è ormai passata, ma ricordiamoci, già in vista della prossima estate, che il gelato è uno di quegli alimenti che non andrebbe consumato appena uscito dal congelatore. Soprattutto i gelati alla crema, se a temperatura troppo fredda, impediscono al nostro palato di distinguere perfettamente le differenze di gusto. Un esempio è dato dal mangiare gusti come crema, fiordilatte e malaga che, apparentemente simili, sono in realtà diversi per consistenza e sapore.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

La frutta

Un eterno dilemma: dove dobbiamo conservare la frutta perché non marcisca e si conservi perfettamente? In frigorifero, soprattutto d’estate, o a temperatura ambiente? Qui, la ricerca, scinde giustamente le due cose: un conto è conservarla, un altro è assaporarla. Mai mangiare questi cibi freddi se non vogliamo che cambino letteralmente sapore, partendo proprio dalla frutta. Una semplicissima mela, gustata appena tirata giù dalla pianta, o acquistata a km0, sembra un frutto completamente diverso rispetto a quella conservata nei frigoriferi. Anche le arance, prezioso frutto di stagione, se conservate in frigorifero, ci sembreranno molto meno dolci di quelle mantenute comunque in luogo fresco, ma attorno ai 20 °.

I pomodori

Dopo la mela, il frutto che subisce maggiormente la variazione di sapore con il cambio di temperatura è il pomodoro. Ciò avviene perché il freddo modifica letteralmente la struttura del pomodoro, variandone così la consistenza, il sapore e le caratteristiche nutritive.

Approfondimento

Per guarire tagli e ustioni non c’è nulla di meglio del miele

Consigliati per te