Mai gettare le bucce degli agrumi che diventano invece delle preziosissime alleate della casa in tantissimi usi intelligenti

Non basterebbe solo la vitamina C per prevenire i mali di stagione da combattere con queste 3 azioni importanti. Era il suggerimento ai nostri Lettori per fare un pieno di nutrienti benefici in questo periodo dell’anno. Sono moltissimi gli italiani che cercano di prevenire anche un semplice raffreddore con delle ottime spremute. Arance, pompelmi e limoni sono dei veri e propri alleati preziosissimi per la nostra salute. Forse non ci pensiamo mai, quando le buttiamo via, che le loro bucce invece potremmo riciclarle con successo. Mai gettare le bucce degli agrumi che diventano invece delle preziosissime alleate della casa in tantissimi usi intelligenti. Invece di riempire il bidone della spazzatura, seguiamo i consigli dei nostri Esperti per riutilizzare uno scarto molto comune.

Il compost naturale per le nostre piante

Con il freddo, usciamo di meno in giardino e passiamo meno tempo con le nostre piante. L’inverno le manda in letargo, ma dobbiamo comunque prendercene cura. Ecco, allora che buttare le bucce degli agrumi potrebbe essere davvero non solo un errore, ma anche uno spreco. Molti preparati e fertilizzanti comprendono tra i loro ingredienti proprio le bucce di arance e mandarini. Possiamo macerarle, magari assieme a quelle delle banane e ai fondi di caffè, formando un composto naturale davvero eccezionale.

Mai gettare le bucce degli agrumi che diventano invece delle preziosissime alleate della casa in tantissimi usi intelligenti

“In tempi di guerra non si butta niente”. Una frase che ci siamo sentiti dire tantissime volte dalle nostre nonne e che è stata più di un insegnamento di vita. Parlando di agrumi, e, in questo caso dei limoni, le nostre nonne non avrebbero mai buttato via le loro bucce. Sarebbero infatti riuscite a riutilizzarle almeno in tre azioni molto efficaci:

  • formare un compost per le piante come abbiamo visto sopra;
  • gettarle nel camino e profumare naturalmente l’ambiente;
  • immergerle nell’acqua bollente, creando delle soluzioni liquide naturali e profumate per le tubature di casa.

Quando non c’erano i detergenti e si usava il limone

Tanti anni fa non c’erano tutti i detergenti che ci sono adesso. Ma c’erano invece le caffettiere, che oggi chiamiamo moka. Ebbene, le nostre nonne utilizzavano le bucce di limone anche per andare a pulire la caffettiera. Possiamo farlo ancora oggi, versando all’interno della moka acqua, sale grosso e le bucce di limone. Facciamo agire per un paio d’ore e risciacquiamo. La caffettiera tornerà brillante e l’avremo pure igienizzata.

Approfondimento

I 2 sbagli da non fare mai in cucina per non fare brutta figura

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te