Mai fare questo errore con il nostro cane soprattutto d’estate

La cura degli animali domestici nasconde tanti piccoli dettagli veramente importanti per la loro salute. Spesso, si tratta di cautele che possono prevenire danni di salute anche gravi. Di questi accorgimenti dobbiamo necessariamente farci carico noi. Visto che i nostri compagni a quattro zampe non sono in grado di prendersene cura.

In primavera, il grande problema lo costituivano le zecche ed i forasacchi, così come le cosiddette processionarie. Si trattava di insidie, nascoste spesso nei prati. Una volta che colpiscono il nostro amico difficilmente riuscirà a risolvere il problema da solo. Talvolta ci sarà addirittura necessità dell’intervento di un veterinario.

D’estate però si sviluppa un altro problema. Questo riguarda le ciotole che ha a disposizione il nostro cane. Non dovremmo mai fare questo errore con il nostro cane.

Un problema di posizione e di materiale

Quasi tutti i cani utilizzano due ciotole per mangiare e bere. Spesso queste si sono trovano vicine. Quando il cane mangia, capita però spesso che residui di cibo umido e crocchette si spargano in giro. Magari anche pezzi di cibo che si incastrano nella bocca del cane per qualche attimo per poi finire nella ciotola dell’acqua.

Dovremmo fare attenzione, perché la ciotola dell’acqua può diventare un ricettacolo di batteri e talvolta di funghi. Le sostanze organiche sparse nella ciotola dell’acqua, infatti, potrebbero ammuffire e far proliferare sostanze potenzialmente insalubri. Avviene specie con il grande caldo, quando le temperature aumentano esponenzialmente il deterioramento delle sostanze organiche. Queste possono creare problemi al cane. Normalmente sono di natura digestiva, ma possono diventare ragione di stati di malattia.

Gli esperti ci ricordano allora alcune semplici regole da ricordare. Queste riguardano la pulizia e il posizionamento delle ciotole.

Mai fare questo errore con il nostro cane soprattutto d’estate

In primo luogo, dovremmo ricordare che le ciotole di acciaio inossidabile sono quelle che garantiscono una minora contaminazione tra materiale e cibo. Allo stesso modo, però, a differenza ad esempio della plastica, sono molto più sensibili al calore. Ciò significa che l’acqua d’estate o d’inverno potrebbe facilmente diventare rovente o gelata. Ricordiamo dunque di posizionare le ciotole in luoghi ombreggiati con il grande caldo.

Soprattutto, eseguiamo una pulizia costante. Anche solo sommaria quotidianamente, mentre più attenta almeno una volta a settimana. Eliminiamo gli aloni più consistenti con un tovagliolo e risciacquiamo la ciotola. Meglio se con un batuffolo pregno di disinfettante. Rimuoviamo gli aloni. Una volta a settimana disinfettiamo con maggiore profondità.

Manteniamo poi le ciotole ben distanti. In questo modo ridurremo il rischio di residui alimentari dispersi nella ciotola dell’acqua. Infine, ricordiamo di cambiare l’acqua dopo che il nostro cane si è nutrito.

Massima attenzione, d’estate, anche al gesto molto comune che in molti fanno con il proprio cane ma che potrebbe creargli dei problemi.

Lettura consigliata

Questa razza di cane italiana può vivere fino a 20 anni, è antichissima e una volta scelto il padrone non lo abbandonerà

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te