Mai commettere questi banali errori se vogliamo piante meravigliose

Quando ci si avvicina al giardinaggio per la prima volta è normale commettere degli errori. Infatti, non tutti sanno che ogni pianta ha le sue particolari esigenze e, quindi, non si potrà operare nel medesimo modo nei confronti di tutte.

Esistono degli errori che, purtroppo, potrebbero compromettere in maniera irrimediabile la salute della pianta. Infatti, non è difficile condannare a morte certa una pianta nella convinzione di agire bene. Sembra impossibile ma, spesso, il malessere è dovuto proprio a una cura eccessiva. Ma come rimediare se ci si rende conto di avere commesso un errore?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

In questo articolo si andranno ad elencare gli errori più comuni che vengono commessi da chi ha fatto, da poco, del giardinaggio un hobby. Quindi, mai commettere questi banali errori se vogliamo piante meravigliose.

Eccesso di acqua

Nel timore di vedere la propria piantina appassire, spesso, si esagera con le annaffiature. Infatti, non molti sanno che, in quasi tutti i casi, è meglio limitare le irrigazioni piuttosto che annegare la pianta. I ristagni di acqua dovrebbero sempre essere evitati.

Nel caso di eccessive annaffiature, infatti, le foglie della pianta tenderanno a ingiallire e ad afflosciarsi. Questo segnale starà ad indicare che le radici stanno marcendo.

Molte varietà di piante, come le succulente, non amano vivere in un terreno umido.

Per sottrarre alla morte una pianta che è stata bagnata troppo bisognerà agire rapidamente. Nel caso in cui il sottovaso sia pieno di acqua bisognerà svuotarlo. Nei giorni successivi, evitare di bagnare le piante fino a quando il terreno non sarà perfettamente asciutto.

Quando la pianta comincerà a dare segni di ripresa si consiglia di procedere con le annaffiature la mattina. Questo darà la possibilità al terreno di assorbire meglio l’acqua.

Tuttavia, per evitare di commettere nuovamente l’errore bisognerebbe abituarsi a controllare la terra. Se al tatto apparisse ancora umida evitare di bagnare.

Eccesso di concime

In altri casi, poi, forse nella convinzione di poter accelerare la crescita della pianta si potrebbe eccedere nelle concimazioni. Ecco un altro banale errore che non bisogna commettere se si vogliono piante meravigliose.

Si tratta di un’errata convinzione che porterà, come unico risultato, alla rovina delle foglie.

Per questo motivo sarà necessario sospendere le concimazioni per almeno un paio di mesi. Le foglie rovinate si staccheranno e verranno sostituite da altre perfette.

Eccesso di luce solare

L’ultimo errore di cui si tratterà è frequentissimo. Quando arriva la bella stagione è facile cadere nella tentazione di avvicinare le piante ad una finestra, magari esposta a sud.

In pochi giorni si noteranno comparire delle macchie scure sulle foglie, non è raro vedere queste macchie sulle foglie delle orchidee.

Il vetro potenzierà il calore dei raggi solari e brucerà letteralmente le foglie.

Per risolvere il problema sarà importante allontanare immediatamente il vaso dalla luce diretta del sole e rimetterlo nella sua vecchia posizione. Per limitare il danno si consiglia di spruzzare dell’acqua, possibilmente poco calcarea, sulle foglie.

Ecco, quindi, alcuni dei banali errori da non commettere se si vogliono piante meravigliose.

Consigliati per te