Mai buttare il torrone avanzato, ecco come riciclarlo facilmente in modo sfizioso

Dopo le feste, gli avanzi abbondano. Ormai probabilmente gli italiani hanno fatto fuori le ultime fette di pandoro e panettone. Magari utilizzando queste gustose e creative ricette. Ma che fare con il torrone che ormai tutti sono stufi di mangiare? Mai buttare il torrone avanzato, ecco come riciclarlo facilmente in modo sfizioso.

Il trucco più semplice per riutilizzare il torrone

Il torrone è uno dei più classici dolci natalizi. Non tutti sanno che era già conosciuto all’epoca degli antichi Romani. Infatti, il suo nome deriva proprio dal verbo latino “torrēre”, ovvero abbrustolire. Il riferimento è alla tostatura del principale ingrediente del torrone, ovvero la frutta secca. Amato da grandi e piccini, questo dolce comunque può rimanere in dispensa. Cosa farsene? Mai buttare il torrone avanzato, ecco come riciclarlo facilmente in modo sfizioso.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il primo spunto per riutilizzare il torrone è anche il più semplice. Si tratta di un’idea per una merenda gustosa e nutriente: il milkshake. Per prepararlo, bisogna innanzitutto scegliere un gelato che si abbini al meglio al torrone avanzato. Le opzioni migliori sono crema, vaniglia, fiordilatte, nocciole, cioccolato, pistacchio… Insomma, i gusti cremosi. Basterà poi frullare il gelato assieme a del latte e al torrone sminuzzato.

Come trasformarlo in una crema spalmabile

Un’altra idea geniale per gustare il torrone dopo le feste è trasformarlo in una crema spalmabile. Sarà perfetta per godersi il sapore del torrone su una bella fetta di pane. Il gusto dipenderà, ovviamente, dal tipo di torrone. Per 100 grammi di torrone avanzato, basterà aggiungere tre cucchiai d’olio di girasole e un cucchiaio d’acqua.

Ecco il procedimento:

a) sminuzzare molto finemente il torrone avanzato, con un coltello o una mezzaluna;

b) far sciogliere il torrone a bagnomaria assieme all’olio e all’acqua;

c) mescolare fino a far amalgamare gli ingredienti e ottenere una crema uniforme;

d) versare il prodotto ottenuto in un barattolo di vetro.

Non resta che spalmare la crema e gustarla!

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te