Mai buttare il pane raffermo perché possiamo riciclarlo per preparare un menù completo dall’antipasto al dolce spendendo pochissimo

In questo periodo di forte crisi economica, risparmiare è davvero fondamentale. Per iniziare possiamo partire dalla cucina, una delle zone in cui gli sprechi sono davvero all’ordine del giorno. In realtà, come ci hanno sempre insegnato le nostre nonne, in cucina non si butta via niente. Né gli scarti della verdura né tantomeno il pane avanzato e duro. Oggi ci concentreremo proprio su questo alimento e scopriremo che non dovremmo mai buttare il pane raffermo. Perché se ne abbiamo abbastanza possiamo addirittura creare un menù completo che va dall’antipasto al dolce.

Le migliori idee per riciclare il pane raffermo per l’aperitivo

Siamo in primavera, una stagione straordinaria per quanto riguarda gli ortaggi. E allora perché non sfruttare la bontà di questi prodotti in abbinamento al pane avanzato? Possiamo farlo in due modi. Il primo è quello di preparare la classica panzanella toscana. Una ricetta veloce e facilissima. Ci basterà bagnare il pane per ammorbidirlo e condirlo con le nostre verdure preferite. Attenzione però. Cipolla e pomodori non possono assolutamente mancare.

La seconda idea per l’aperitivo è quella di preparare dei gustosi peperoni ammollicati con il pane. Ne abbiamo parlato in questo precedente articolo e ci richiederanno soltanto pochissimi ingredienti e appena 20 minuti di tempo.

Gli gnocchi di pane sono la ricetta anti spreco perfetta

Con il pane avanzato possiamo creare degli straordinari gnocchi. Il trucco è quello di bagnare il pane nel modo giusto per far sì che siano modellabili ma che non si distruggano in cottura. Facciamo qualche prova e una volta trovata la combinazione perfetta proviamo a condirli con del formaggio fuso e qualche spezia. In 10 minuti avremo preparato un piatto straordinario e decisamente economico.

Ricicliamolo per impreziosire il pesce

In questo periodo dell’anno i nostri mari ci regalano spigole, orate e gallinelle. Tutti pesci fantastici da preparare in forno o al cartoccio. Se però vogliamo dare un tocco di classe alle nostre ricette, dobbiamo assolutamente aggiungere il pane. Tritiamolo, aggiungiamo del timo o del rosmarino e cospargiamolo sul pesce prima di infornare. Il nostro secondo guadagnerà una croccantezza e un aroma che farà impazzire le papille gustative.

Mai buttare il pane raffermo perché possiamo riciclarlo per preparare un menù completo dall’antipasto al dolce spendendo pochissimo

Siamo così arrivati al dessert. E anche in questo caso il pane potrebbe rivelarsi un nostro prezioso alleato. Se abbiamo qualche michetta avanzata, 4 mele e 6-8 fichi secchi possiamo preparare una gustosissima pinza di pane e mele.

Aggiungiamo farina, uova, latte e burro e seguiamo la ricetta originale e in meno di un’ora avremo il dolce di riciclo perfetto.

Lettura consigliata

Chi butta i gambi del prezzemolo fa un errore enorme, ecco come riciclarli per preparare un condimento che farà impallidire maionese e salsa verde

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te