Mai buttare gli scarti dell’estrattore perché si possono riutilizzare per una colazione leggera, sana ed economica

L’inverno è la stagione delle spremute, bevande che valgono oro per la salute e a colazione fanno iniziare la giornata con energia e gusto. Quando si preparano, tuttavia, gran parte della polpa viene scartata, soprattutto se si utilizza un estrattore, ma anche una centrifuga.

Anche se si chiamano scarti, in realtà si possono conservare e riutilizzare per strepitose ricette in cucina. Basta mescolarli con qualche altro ingrediente e si avrà, ad esempio, una colazione gustosa, sana ed economica.

Mai buttare gli scarti dell’estrattore perché si possono riutilizzare per una colazione leggera, sana ed economica

Una ricetta semplicissima che si può preparare con gli scarti dell’estrattore è quella degli squisiti biscotti alla frutta. Magari da gustare a colazione in abbinamento alla spremuta d’arancia.

Con circa 200 grammi di scarti, serviranno anche:

  • 300 grammi di farina 00;
  • 2 tuorli d’uovo;
  • 50 grammi di burro o di olio di semi;
  • 1 cucchiaio di miele;
  • mandorle, gocce di cioccolato fondente o uva passa a piacere.

Se si sceglie di non usare il burro, ecco quale olio di semi usare tra i più sani, perché aiuterebbe la salute cardiovascolare.

Mandorle, pezzetti di cioccolato e uvetta sono facoltativi e se ne possono aggiungere 2 o 3 per ogni biscotto in base ai propri gusti.

Come preparare i biscotti con i resti della frutta e pochi altri ingredienti

Per preparare i biscotti, prima di tutto unire gli scarti di frutta, la farina, i tuorli, il burro o l’olio e il miele in una terrina. Mescolare bene gli ingredienti finché il composto non sarà omogeneo.

Quindi, prenderne con le mani poco alla volta, creare delle palline e schiacciarle leggermente.

Dopo aver acceso il forno a 180 gradi, disporle su una teglia rivestita con la carta da forno. Se è finita, ecco delle soluzioni alternative pratiche e sostenibili che si possono usare.

A questo punto, aggiungere qualche mandorla, goccia di cioccolato o uva passa a piacere. Poi, infornare i biscotti e lasciarli cuocere per circa 15 minuti. Quando saranno ben dorati, verificarne la cottura con uno stuzzicadenti, quindi toglierli dal forno e lasciarli raffreddare. Ora sono pronti da gustare assieme a una succosa spremuta. L’arancia è il frutto ideale per le spremute invernali, ma forse pochi sanno che anche questo frutto è ricco di vitamina C e aiuterebbe contro il colesterolo alto.

Da ora in poi, mai buttare gli scarti dell’estrattore perché si possono riutilizzare per una colazione leggera, sana ed economica.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te