Ma se non ci prendono “loro”

a cura di Dott.Gianluca Braguzzi Gestore di fondi comuni di investimento
Nel discorso di oggi ANCORA una volta Mario Draghi ha dovuto confermare che le previsioni di ripresa dei mesi scorsi dell’eurozona  andranno riviste(non dunque della sola povera e derelitta Italia).
Ordunque le previsioni stilate dall’interno del sistema , da chi conosce nei minimi particolari tutto quanto accade e si muove in Europa, ancora una volta si sono rivelate errate.
Ma come è possibile oltre che di tutti i dati possibili ed immaginabili dispongono dei k migliori analisti strappati qua e là a suon di ingaggi importanti eppure da anni ormai falliscono ogni previsione.
Mi chiedo come si fa a pensare che siano in buona fede?
Che dietro questo pressapochismo ci sia invece un preciso disegno volto da un lato a rassicurare e poi di nuovo seminare incertezza e poi di nuovo rassicurare e poi di nuovo seminare incertezza?
La cosa certa è che tanto più in posizioni di vertice chi continua a sbagliare dovrebbe non dico dimettersi ma almeno avere il pudore di fare ammenda e di cercare altre soluzioni. Invece tutto resta immutabilmente e tristemente come prima.
blank Rispondi
blank Rispondi a tutti
blank Inoltra
(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te