Ma pochi sanno che bastano questi piccoli errori per distruggere la nostra pizza fatta in casa

Che meraviglia la pizza. Una nostra invenzione, invidiata da tutto il mondo e che l‘Unesco ha addirittura riconosciuto come patrimonio mondiale. Finalmente abbiamo la possibilità di tornare a gustare una vera pizza nei locali di tutta Italia. Finalmente anche i ristoratori e tutto l’indotto alimentare potranno tirare un sospiro di sollievo. Ma, in questi mesi di pandemia, abbiamo riscoperto anche l’arte di fare la pizza in casa. Non sempre però ci è riuscita come avremmo voluto. Magari, per qualche piccola imperfezione. Ma pochi sanno che bastano questi piccoli errori per distruggere la nostra pizza fatta in casa.

La cottura dipende dagli ingredienti

Se c’è un piatto all’apparenza semplice, ma invece decisamente complicato, è proprio la pizza. Chi non ha esperienza diretta di produzione, certe cose ovviamente non può saperle. Tra queste, che gli ingredienti e i passaggi della preparazione determinano anche la qualità della cottura. Cuocere una pizza in casa non è semplice, soprattutto se abbiamo ospiti schizzinosi, e, magari pure intenditori. Ecco come destreggiarsi coi consigli degli Esperti della Redazione.

Ma quanto contano sale e zucchero nella cottura

Pochi sanno che bastano questi piccoli errori per distruggere la nostra pizza fatta in casa, errori che riguardano anche la preparazione. Partendo da sale e zucchero, fondamentali anche per la crosta.

Ricordiamo di mettere il sale sempre alla fine per non scontrarsi col lievito e annullarne la forza.

Allo stesso modo, un pizzico di zucchero, o poco malto, sono essenziali non solo per l’impasto, ma anche per la cottura perfetta della nostra pizza. Malto che si farà sentire anche nell’aroma finale.

La mozzarella che fila e fonde ovunque

Una delle cose che maggiormente ci fanno arrabbiare durante la cottura: la mozzarella che se ne va ovunque a spasso per il forno. Il rimedio c’è per non abbattere anche la cottura dell’impasto. Ed è quella di mettere a scolare la mozzarella per un paio d’ore. Dopo averla tagliata. Ricordiamo, invece che per quella di bufala servono un paio d’ore in più. Piccoli accorgimenti che sono però in grado di cambiare anche la cottura e non solo il gusto.

Approfondimento

Come preparare la regina dello street food italiano a casa con pochi centesimi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te