L’uragano Harley mette le ali a SARAS. Le attese di breve periodo per il titolo

Fonte MilanoFinanza

L’uragano Harvey ha avuto effetti positivi su Saras e D’Amico . Equita ha osservato che il margine di raffinazione benchmark del gruppo Saras  è cresciuto notevolmente dopo l’uragano che ha colpito il Texas. “Saras “, hanno osservato alla sim, “ha riportato un margine di raffinazione benchmark attorno a 6,7 dollari al barile, ben superiore rispetto alle settimane precedenti per effetto degli impatti temporanei dell’uragano Harvey. Ci aspettiamo una normalizzazione dei margini nelle prossime settimane, ma nel complesso i trend del terzo trimestre a oggi sono di supporto alle nostre stime per il trimestre in corso. Noi incorporiamo un margine benchmark di 3,6 dollari al barile”.

“Anche i noli nel settore product tanker”, hanno proseguito gli analisti, “hanno registrato un notevole incremento nell’ultima settimana, sostenuti da una forte domanda di prodotti europei dopo le interruzioni alle raffinerie e alle pipeline negli Stati Uniti causate dall’uragano. In particolare, secondo i dati Clarkson, la media dei noli spot per la settimana scorsa è stata pari a 15.000 dollari al giorno, contro i 10.000 dollari della settimana precedente e della media da inizio anno”.

“Ricordiamo”, hanno concluso gli analisti della sim, “che nel primo semestre la performance di D’amico  sul mercato spot è stata del 32% superiore rispetto alla media di mercato. Noi stimiamo per il gruppo noli spot a 13.200 dollari al giorno per il 2017 contro i 12.500 dollari del primo semestre”. La sim ha confermato sul titolo Saras  il rating buy con un target price a 2,08 euro. Rating hold, invece, su D’amico  con un target price a 0,33 euro.


Analisi di Proiezionidiborsa

Sul titolo è in corso una proiezione rialzista che dopo aver raggiunto e superato il I° obiettivo naturale in area 2.049€ ha rallentato la sua spinta. Nelle ultime sedute, infatti, il titolo ha più volte testato il supporto in area 2.049€ che, da parte sua ha tenuto molto bene.

Per il futuro la situazione è molto chiara. La tenuta di area 2.049€ favorirebbe il raggiungimento degli obiettivi successivi. In caso contrario le quotazioni andrebbero a ritestare i minimi di agosto.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te