Lotteria scontrini e acquisti in farmacia, ottico, tabacchi, prevede regole precise per la detrazione nel Modello 730

La lotteria degli scontrini è partita dal 1° febbraio, ma non tutti gli esercizi sono pronti. Inoltre, c’è molta confusione sugli acquisti effettuati in farmacia, dall’ottico, eccetera. Infatti, non tutti gli acquisti effettuati in farmacia o dall’ottico sono esclusi dalla lotteria degli scontrini. Ci sono spese che non sono detraibili nella dichiarazione annuale dei redditi (730 o Redditi) che permettono di accedere all’estrazione. La lotteria scontrini e acquisti in farmacia, ottico, tabacchi, ci sono regole precise per la detrazione nel Modello 730.

Lotteria scontrini e documento commerciale parlante

Come sopra menzionato non tutti i beni acquistati ad esempio in farmacia, dall’ottico o ai tabacchi sono esclusi dall’estrazione della Lotteria degli scontrini. In linea generale, sono sempre esclusi quelli che prevedono l’indicazione del codice fiscale nello scontrino. Il meccanismo del codice della lotteria degli scontrini non consente di collegare una persona fisica agli acquisti effettuati.

Quindi, l’acquisto che permette la detrazione fiscale richiede il documento commerciale parlante (scontrino parlante) o il bonifico parlante. Al momento questa tipologia è esclusa dalla partecipazione della lotteria.

Bisogna precisare che anche coloro che hanno diritto al bonus mobili per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, restano esclusi per il motivo sopra menzionato.

Lotteria scontrini e acquisti in farmacia, ottico, tabacchi, prevede regole precise per la detrazione nel Modello 730

Questa regola è temporanea, quindi, nel momento in cui il sistema sarà a pieno regime, è possibile che il meccanismo di pagamento subisca un ampliamento con un adeguamento a garantire la privacy per la tipologia di acquisto che dà diritto alla detrazione. Come accade per il cashback, che permette di avere il rimborso del 10% anche sugli acquisti che danno diritto alla detrazione.

Al momento il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 11 novembre 2020, evidenzia che il contribuente può operare una scelta al momento dell’acquisto: optare per l’inserimento del codice fiscale oppure del codice lotteria.

Bisogna precisare, che per gli acquisti in farmacia, che non permettono la detrazione fiscale, è possibile partecipare alla lotteria. Quindi, se il farmacista accetta di emettere scontrini separati, è possibile l’acquisto di farmaci o dispositivi medici con il codice fiscale, e gli acquisti, ad esempio di parafarmaci, con il codice della Lotteria. Lo stesso discorso è valido per l’ottico, per le parafarmacie per gli articoli veterinari.

Acquisti sempre esclusi

Lotteria scontrini e acquisti in farmacia, ottico, tabacchi, prevede regole precise per la detrazione nel Modello 730. Ci sono degli acquisti che comunque sono sempre esclusi dall’estrazione della lotteria degli scontrini e sono:

a) biglietti teatro, cinema, museo;

b) rifornimento di carburante;

c) biglietti mezzi pubblici;

d) biglietti treno;

e) ricevuta del pagamento parcheggio;

f) acquisti effettuati con gift card;

g) tabacchi e sigarette;

h) biglietti gratta e vinci, lotteria;

i) francobolli;

l) ricariche telefoniche;

m) giornali.

Consigliati per te