Lotteria degli scontrini, cosa succede a un negoziante che non si adegua

Come previsto, la nuovissima lotteria degli scontrini è partita. Ogni mese permetterà a un manipolo di italiani di vincere somme notevoli conservando le ricevute di spese effettuate senza denaro contante. Ma il problema è… che è partita “zoppa”.

Oggi oltre metà degli esercenti ha rifiutato la procedura per mancato adeguamento dei registratori di cassa. Qualcuno ha fatto lo gnorri, come se non sapesse la data di avvio. Altri hanno deciso di rimandare di qualche settimana (comunque entro la fine di marzo) la spesa di 300 euro per modernizzare il loro apparecchio o acquisirne uno nuovo insieme all’apposito lettore ottico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Altri, invece, hanno comprato il lettore ma sono in attesa dei tecnici. Inoltre, altri ancora non hanno ancora capito bene come devono procedere. Pochissimi, ma ci sono, hanno avuto problemi di connessione. Ovviamente i consumatori, di fronte a queste sorprese, sono rimasti spiazzati.

Ecco come comportarsi in questi casi con l’aiuto degli Esperti di Risparmio e Famiglia di ProiezionidiBorsa.

L’adeguamento dei negozi va a rilento

Lotteria degli scontrini, cosa succede a un negoziante che non si adegua. Ad oggi se in un negozio si rifiutano di acquisire il codice utente esibito prima del pagamento, non sono previste né multe né sanzioni per il titolare. Le multe erano contenute nel decreto fiscale 2020: ma poi sono saltate durante la conversione in legge del provvedimento.

Il settore commercio è ancora in ginocchio

Il settore commercio è ancora in ginocchio. Anche nelle grandi città le saracinesche chiuse e quelle che non riapriranno sono migliaia.

E ultimamente è stato sottoposto a nuove frustrazioni, con le recenti chiusure totali nelle zone rosse. Di fronte a ciò il legislatore ha pensato di dare tempo e non vessare chi si adeguerà a rilento.

L’acquirente potrà sempre dimostrare di aver utilizzato una forma di pagamento digitale. In caso di vincita, se non avesse un punteggio adeguato, per questo motivo, potrà sempre produrre una fotocopia del suo estratto conto bancario alla segreteria premi per dimostrare di averne effettuati a sufficienza.

Ma c’è di più. Dal prossimo mese di marzo i consumatori potranno segnalare l’esercente che non trasmette il codice di acquisto all’Agenzia delle Entrate. Questa segnalazione accenderà i riflettori sul commerciante inadempiente e comporterà facilmente un accertamento per evasione fiscale.

Lotteria degli scontrini, cosa succede a un negoziante che non si adegua

Un altro problema che potrà presentarsi è quello dell’acquisizione del codice lotteria da parte dell’esercente. Ma seguito dalla mancata riproduzione del codice lotteria sullo scontrino.

L’invio telematico può sempre fallire e bisognerà fare attenzione. Starà a noi controllare che la procedura sia andata in porto esattamente, prima di uscire da un negozio. Esattamente come facciamo quando acquistiamo una ricarica telefonica dal tabaccaio: il numero stampato sullo scontrino dovrà essere quello giusto.

Consigliati per te