L’oro è vittima della forza del dollaro e rischia ulteriori discese

Se settimana scorsa l’oro si era lasciato la porta aperta per eventuali allunghi rialzisti, questa volta potrebbe averla chiusa definitivamente.

Per renderci conto di quanto stia accadendo alle quotazioni dell’oro facciamo notare che era dal dicembre del 2016 che non si vedevano quattro settimane consecutive con chiusura inferiore a quella della settimana precedente. Inoltre una settimana con un ribasso così importante non si vedeva dal giugno del 2021.

La causa di questa debacle dell’oro è legata alla forza del dollaro che sembra non avere limiti. Basti pensare che il dollar index ha toccato livelli che non vedeva da circa 20 anni. Inoltre, l’aumento dei tassi della FED ha determinato una pausa su un possibile aumento del prezzo dell’oro. Quindi, l’oro è vittima della forza del dollaro e rischia ulteriori discese.

Prima di passare all’analisi grafica, una nota statistica. Si è concluso un mese di aprile che sarebbe dovuto essere rialzista per l’oro, ma purtroppo non è stato così. Il mese di maggio, invece, presenta molte incertezze visto che la probabilità di chiudere al rialzo è solo del 53%. A giugno, poi, la probabilità che il mese sia positivo per l’oro è solo del 40%.

oro

L’oro è vittima della forza del dollaro e rischia ulteriori discese: le indicazioni dell’analisi grafica

L’oro (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 13 maggio in ribasso dello 0,90% rispetto alla seduta precedente a quota 1.808,2 dollari. La settimana, invece, si è chiusa con un ribasso del 3,96%.

Time frame giornaliero

Continua la discesa dell’oro che dopo la chiusura di venerdì non ha più ostacoli lungo il cammino che porta al I obiettivo di prezzo in area 1.757,4 dollari (I obiettivo di prezzo). Una chiusura giornaliera inferiore a questo livello, poi, potrebbe determinare un’accelerazione ribassista che potrebbe spingere le quotazioni fino al II obiettivo di prezzo in area 1.604 dollari. La massima estensione ribassista, invece, potrebbe andare a collocarsi in area 1.450 dollari.

Solo un recupero di area 1.562 dollari potrebbe dare nuova forza ai rialzisti.

oro

Time frame settimanale

Anche la chiusura settimanale potrebbe avere dato un duro colpo alle speranze dei rialzisti. Come si vede dal grafico, infatti, la chiusura settimanale è stata inferiore all’importantissimo supporto in area 1.817 dollari (I obiettivo di prezzo). A meno di un immediato recupero, quindi, le quotazioni potrebbero dirigersi verso l’obiettivo successivo in area 1.631 dollari (II obiettivo di prezzo). La massima estensione ribassista, invece, potrebbe andare a collocarsi in area 1.450 dollari.

oro

 

Approfondimento

La Borsa di Milano potrebbe essere pronta a una svolta rialzista grazie all’indicazione di questi segnali del Ftse Mib

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te