Lo strumento di pagamento che permette gli acquisti su internet più sicuri e a rischio limitato

Con la spinta ai pagamenti digitali, carte di debito (i bancomat) e carte di credito stanno avendo una forte diffusione. Tra i numerosi tipi di carte, ci sono quelle prepagate. Queste si distinguono in due tipi: le ricaricabili e le usa e getta.

In questo articolo, spieghiamo il funzionamento dello strumento di pagamento che permette gli acquisti su internet più sicuri e a rischio limitato. Ovvero le carte le prepagate usa e getta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Le tipologie di carte ricaricabili

Quelle ricaricabili sono carte che possono essere alimentate con un bonifico. In pratica sono una specie di borsellino elettronico su cui si deposita del denaro. La carta prepagata può essere utilizzata in modo similare a una carta di credito. Ma a differenza di questa, quando il credito è finito, la funzione di pagamento viene inibita e va ricaricata. Quella più diffusa è la carta Postepay di Poste Italiane.

Poi ci sono le carte prepagate usa e getta. Il loro funzionamento è ancora più semplice di quello delle prepagate. La prima cosa da sapere è che la prepagata usa e getta non è ricaricabile. Una volta terminato il credito precaricato, cessa di funzionare.

Come funzionano le prepagate

Le prepagate usa e getta si acquistano con un credito già precaricato sopra. Per esempio 25 euro, 50 euro o 100 euro. Una volta acquistate si devono attivare via web sul sito della società che l’ha emessa. Da quel momento sono funzionanti come una normale carta di credito, ma fino ed esaurimento dei fondi precaricati. Terminato il credito possono essere gettate.

Quali sono i vantaggi delle carte precaricate usa e getta? Che non sono legate e nessun conto corrente e a nessun IBAN. Quindi di fatto sono anonime, ovvero non nominative.

Lo strumento di pagamento che permette gli acquisti su internet più sicuri e a rischio limitato

Il rischio è legato esclusivamente al credito caricato sopra. Infatti una normale carta di credito, potrebbe essere clonata, o potrebbe essere usata in caso di smarrimento o furto. In questi casi, il prelevamento dalla carta non ha limite.

Invece, il danno dalla perdita o dallo smarrimento della carta prepagata usa e getta, è limitato al suo credito. Ed è per questo che è molto utile in caso di transazioni sul web. Funziona molto bene per gli acquisti su internet, perché non richiede la comunicazione di dati personali.

Attenti alla commissione

Ma le prepagate usa e getta hanno anche i lati negativi. Per esempio la scadenza. In genere la carta dopo una certa data cessa di funzionare e i soldi caricati in teoria vanno persi. Scriviamo in teoria perché volendo si può sempre scrivere alla compagnia che l’ha emessa e chiedere il rimborso.

Inoltre, hanno un costo, anche se non si vede. Infatti al momento dell’acquisto il loro valore è pari alla cifra precaricata. Una carta usa e getta da 50 euro si pagherà esattamente 50 euro. Ma al momento dell’attivazione, la società emittente tratterà una fee. Quindi, prima di acquistare una carta è meglio verificare quanto sia la commissione di attivazione che viene prelevata dal credito iniziale.

Chi volesse utilizzarle dove può acquistarle? Sono molto diffuse nella grande distribuzione, in genere collocate in appositi scaffali vicino alle casse. Ma si possono trovare anche nelle tabaccherie.

Approfondimento

Mai prelevare contante agli sportelli ATM con questa carta

Consigliati per te