Lo Strong Buy di lungo periodo su Seri Industrial non ha ancora esaurito la sua spinta propulsiva

Dopo un rialzo del 120% nell’ultimo anno, lo Strong Buy di lungo periodo su Seri Industrial non ha ancora esaurito la sua spinta propulsiva. L’impostazione grafica del titolo, infatti, è ancora saldamente rialzista e ci sono i margini per un ulteriore apprezzamento del 50% rispetto ai livelli attuali.

Prima di procedere ricordiamo che Seri Industrial è inserita nella black list della Consob, ma la sua situazione nell’aggiornamento di aprile appare in miglioramento. La sua posizione finanziaria netta, infatti, è passata da un saldo negativo di 98,32 milioni di euro al 31 gennaio 2021 a uno negativo di 97,35 milioni di euro del 28 febbraio.

Per chi volesse investire su Seri Industrial c’è un aspetto che bisogna tenere sempre in considerazione. Il titolo nel lungo periodo ha sempre subito forti escursioni.  Dal dicembre 2019, infatti, le quotazioni di Seri Industrial hanno guadagnato oltre il 300% senza risentire affatto della crisi economica scatenata dalla pandemia. D’altra parte, però, dai massimi del 2013 il titolo aveva perso oltre l’80% prima di raddoppiare il suo prezzo. Questo exploit era servito a poco visto che è stato seguito da una nuova gamba ribassista con ribasso dell’80% seguito dal rialzo cui abbiamo assistito nell’ultimo anno.

Questo aspetto, però, non deve essere necessariamente visto come negativo. Capire le inversioni di lungo, infatti, può essere un ottimo metodo per investire con profitto sul titolo.

Lo Strong Buy di lungo periodo su Seri Industrial non ha ancora esaurito la sua spinta propulsiva: Le indicazioni dell’analisi grafica

Seri Industrial (MIL:SERI) ha chiuso la seduta del 1 marzo in rialzo dello 0,61% rispetto alla seduta precedente al prezzo di 4,98 euro.

Dal nostro ultimo report di inizio marzo (clicca qui per leggere) il titolo ha guadagnato oltre il 40% e ha ancora molta strada al rialzo. Gli obiettivi rialzisti sono quelli indicati in figura.

Un momento decisivo per capire il futuro del titolo sarà la chiusura di marzo. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni sono a contatto con l’importantissima resistenza mensile in area 7,11 euro (II obiettivo di prezzo). Una chiusura mensile superiore a questo livello farebbe esplodere al rialzo le quotazioni verso aera 10 euro.

In caso contrario attenzione a una chiusura settimanale inferiore a 6,23 euro. Potrebbe segnare l’inizio di una nuova gamba ribassista.

Time frame settimanale

seri industrial

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

seri industrial

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te