Lo scenario più probabile per le prossime sedute della Borsa di Milano

Quello che inizia oggi, per molti analisti, compresi gli Esperti di ProiezionidiBorsa, sarà l’anno delle Borse europee. Ma non di tutte, alcune andranno meglio di altre. Non mancano le incognite per Piazza Affari. Le ultime tre sedute dell’anno non sono state brillanti. Ecco i livelli da monitorare per l’indice Ftse Mib nella prima seduta del 2021.

Borse europee favorite nel 2021?

Il 2021 potrebbe essere l’anno delle Borse europee.  Si sono già viste le avvisaglie nelle ultime sedute dello scorso anno. La Borsa tedesca ha chiuso il 2020 sui massimi storici. L’indice Dax non solo ha recuperato le perdite subite nel marzo scorso, ma ha anche trovato la forza di realizzare un nuovo record.

La Borsa di Francoforte è l’unica in Europa ad avere annullato le perdite conseguenti lo scoppio della pandemia. Tuttavia le altre principali Borse europee, nell’ultima parte del 2020 hanno dato segnali vivacità.

Per esempio, l’indice inglese Ftse 100, in finale d’anno ha realizzato il massimo degli ultimi 9 mesi. L’indice francese Cac ha fatto meglio e in finale del 2020 ha toccato prezzi che non raggiungeva da fine febbraio. Questo gli ha permesso di essere vicino a colmare le perdite patite dall’inizio del crollo delle Borse.

Per Milano il quadro è complesso

Per Piazza Affari invece il quadro sembra più complicato. L’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB), in novembre ha messo a segno una performance mirabile, guadagnando quasi il 20%. Sembrava l’inizio della riscossa, ma in dicembre la crescita si è arrestata. Per tutto l’ultimo mese dell’anno i prezzi sono lentamente scivolati in basso, per avere un sussulto solo nelle sedute a ridosso di Natale.

L’anno di Piazza Affari è terminato con il Ftse Mib che nella seduta del 30 dicembre ha chiuso in calo dello 0,1% a 22.232 punti. Nelle ultime 3 giornate di dicembre, i prezzi hanno toccato un massimo a 22.400 punti e un minimo a 22.200 punti.

Lo scenario più probabile per le prossime sedute della Borsa di Milano

Questi sono i due livelli da monitorare per la prima seduta dell’anno. Sopra i 22.400 punti i prezzi potranno spingersi a 22.476 punti e chiudere il gap aperto nella seduta del 28 febbraio. Al ribasso, una discesa dei prezzi sotto il supporto dei 22.200 punti, spingerà il Ftse Mib fino a 22.000 punti.

È molto probabile che l’uscita da questa fase laterale imprima una decisa accelerazione ai prezzi, nella direzione dell’uscita. Questo è lo scenario più probabile per le prossime sedute della Borsa di Milano.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te