Lo scatto rialzista di Banco BPM ridà ossigeno al titolo. Le attese per il 7 Agosto

Fonte IlSole24Ore

Ieri il neonato gruppo frutto della fusione tra Popolare Milano e Banco Popolare è finito sotto i riflettori per l’accordo fatto con Anima, affiancata da Mediobanca, per la cessione di Aletti a quest’ultima con i suoi 18 miliardi di masse gestite. Anima pagherà un corrispettivo di 700 milioni cash e proporrà ai soci un aumento da 300 milioni. Banco Bpm ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 94 milioni, a fronte di una perdita pro forma di 230 milioni nello stesso periodo del 2016. L’utile semestrale è di 3,17 miliardi considerando il badwill emerso a in seguito alla fusione tra il Banco Popolare e Bpm. Nel solo secondo trimestre, tuttavia, il risultato è stato negativo per 21 milioni contro un utile da 46,8 milioni nel secondo trimestre dello scorso anno. Nel semestre i proventi operativi si sono attestati a 2,4 miliardi (-0,4%), con margine di interesse a 1,06 miliardi (-3,1%) e commissioni nette a 1,1 miliardi (+15,7%).


Analisi di Proiezionidiborsa

Dopo circa un mese di trading range nell’intervallo 3-3.20€, alla chiusura del 4 Agosto è stato rotta la resistenza a 3,21€ e a questo punto le quotazioni hanno campo libero fino al II° obiettivo naturale in area 3.74€.

L’eventuale rottura del supporto a 3.20€ farebbe ripiombare il titolo nel trading range nell’intervallo 3-3.20€.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te