Lo scalogno protagonista di una salsa deliziosa e semplicissima

Spesso su queste pagine proponiamo consigli per piccole delizie in cucina. Ed anche oggi, andiamo alla scoperta di una semplice ricetta che ha un gusto meraviglioso. Il principale ingrediente che useremo oggi è lo scalogno.

Questo vegetale, simile alla cipolla, viene usato per insaporire carni e salse. Ad esempio, qualcuno lo aggiunge tritato agli hamburger per potenziarne enormemente il sapore.

Vedremo quindi lo scalogno protagonista di una salsa deliziosa e semplicissima: la salsa ravigote. Essa è un classico della tradizione culinaria francese. Si dice che il suo nome arrivi dal verbo “revigorer”, che in francese significa rinvigorire. Questo nome deriva dal fatto che si tratta di una salsa decisamente gustosa, che può arricchire una grande varietà di piatti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Gli ingredienti necessari per la salsa ravigote

Per la salsa ravigote avremo bisogno di:

  • Uno scalogno;
  • due cucchiai di capperi sottaceto;
  • due cetriolini sottaceto
  • un cucchiaio di erbe aromatiche
  • due cucchiai di senape;
  • olio d’oliva;
  • due cucchiai di aceto;
  • sale;
  • pepe.

La rapida preparazione

La salsa si prepara in gran velocità. Basta tagliare fine lo scalogno, insieme alle erbette, i capperi, ed i cetriolini. Ne risulta così un tritato che mettiamo in una ciotola, ed iniziamo a mescolarlo. Poi aggiungiamo i cucchiai di senape, e mescoliamo bene.

A questo punto, è il momento di olio ed aceto. Dovremo emulsionare questi due ingredienti separatamente, in un’altra ciotola. Una volta pronta l’emulsione aggiungiamola pian piano alla salsa nell’altra ciotola. E man mano che si aggiunge, si mescola di continuo. Una volta ottenuta una buona consistenza cremosa, si può salare e pepare a piacere, e la salsa è pronta.

La ravigote viene usata per molti piatti, dal pesce alla carne bianca. In Francia viene tradizionalmente associata a due piatti molto particolari: la testina di vitello e le cervella di bue.

Abbiamo dunque visto lo scalogno protagonista di una salsa deliziosa e semplicissima. Ora abbiamo un nuovo metodo per sorprendere tutti a cena.

Consigliati per te