Lo chiamano calzone ma è come una torta salata questa specialità pugliese veloce da preparare e gustosissima

La tradizione culinaria italiana è ricca di ricette tipiche regionali, una più buona dell’altra. Da Nord a Sud è possibile scoprire piatti deliziosi, preparati con gli ingredienti più poveri. Alcuni davvero particolari e che non è facile reperire dappertutto. Abbiamo già parlato dei lampascioni, perfetti come contorno con un arrosto al forno. Simili ad una piccola cipolla, hanno un sapore più amarognolo e vengono usati principalmente in Basilicata.

Oggi, invece, parleremo di un piatto tipico pugliese, ma sempre con un ripieno di cipolle particolari. I cosiddetti sponsali, una varietà di cipolla simile al porro, ma più dolce e delicata. Questa specialità è tipica dei giorni di festa ed è davvero gustosissima, oltre che semplice da preparare. Si può cucinare anche con dei normali porri, visto che gli sponsali non sono semplici da reperire in tutte le stagioni.

Lo chiamano calzone ma è come una torta salata questa specialità pugliese veloce da preparare e gustosissima

Preparare l’impasto di questa torta rustica è semplicissimo. Ma, se non abbiamo tempo, possiamo sostituirlo con della pasta sfoglia pronta.

Ingredienti

  • 500 g di farina 00;
  • 1,3 kg di porri;
  • 10 filetti di acciughe sott’olio;
  • 70 g di olive nere;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • 1 cucchiaio di uvetta (opzionale);
  • olio EVO;
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

Facciamo riscaldare 70 ml di olio EVO con il vino. Questo passaggio renderà l’impasto più elastico e meno difficile da lavorare. Quando il composto sarà tiepido, aggiungiamo il sale e mescoliamo con una forchetta. Su un piano di lavoro mettiamo la farina a fontanella con uno spazio al centro. Versiamo l’emulsione di olio e vino e impastiamo fino ad ottenere un composto compatto. Formiamo un panetto e avvolgiamolo nella pellicola alimentare, lasciandolo a riposare per 30 minuti. Poi puliamo i porri eliminando la parte verde troppo amara e tagliamoli a fettine molto sottili. Mettiamo in padella, aggiungiamo abbondante olio e lasciamo cuocere per 15 minuti. Quando saranno ben rosolati, saliamo e pepiamo.

Prendiamo l’impasto, dividiamolo in due panetti uguali e stendiamoli con un mattarello, formando due dischi. Ungiamo con dell’olio una teglia rotonda e posizioniamo il primo disco di pasta, coprendo anche i bordi. Bucherelliamo la pasta con una forchetta e aggiungiamo i porri, distribuendoli in modo compatto. Ora aggiungiamo anche i filetti di alici, le olive denocciolate e, se vogliamo, l’uvetta. Se decidiamo di mettere l’uvetta ricordiamo di reidratarla.

Disponiamo il secondo cerchio sulla teglia e richiudiamo bene i bordi, pizzicandoli e sigillandoli con la forchetta. Cospargiamo la superficie con un altro po’ di olio e poi inforniamo a 200° gradi per 40 minuti. Controlliamo poi la base: se è ben cotta togliamo dal forno, altrimenti lasciamo cuocere per altri 10 minuti. Quindi, lo chiamano calzone ma è come una torta salata ed è perfetta da sgranocchiare anche per uno spuntino veloce. Le torte salate sono una delle soluzioni più veloci quando si ha poco tempo per cucinare. Basta prepararle la sera prima e poi possiamo gustarle ogni volta che abbiamo fame.

Approfondimento

Si prepara in mezz’ora questa torta salata gustosa e facilissima da realizzare che sa di primavera

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te