Le 5 domande da fare alla tua banca
Noi di Fisher non lasciamo mai soli i nostri clienti. Se hai 350K, scopri di più su come operiamo in questa guida.
Scopri di più >>

Lira turca: c’è un bond che rende il 30%! Comprare?

La Banca Europea per la ricostruzione e lo sviluppo ha in corso un’obbligazione in lira turca che garantisce una cedola del 30%!

Il titolo (codice ISIN: XS1894628244) emesso dalla Bers a ottobre 2018 a 99.975  viaggia ora intorno a quota 105.

La durata è relativamente breve (scadenza gennaio 2020) e pertanto il rendimento residuo a scadenza ora è inferiore al 25%… diciamo che si tratta di una “folle” alternativa a un vecchio certificato di deposito a 18 mesi!

Ancora 18 mesi di duration dunque ma potrebbero essere mesi ad alta tensione sui prezzi e ancora di più sul cambio.

La garanzia dell’emittente

Certo la BERS è un emittente pubblico e per di più transnazionale.

Ma cos’è esattamente la BERS?

Traiamo da Wikipedia:  “la BERS è un organismo finanziario internazionale che opera nei paesi dell’Europa centrale ed orientale e dell’Asia centrale e che viene, generalmente, ricompreso tra le banche multilaterali di sviluppo regionale…”

La solidità deriva dal fatto che almeno il 51% del capitale deve essere detenuto dall’Unione Europea e/o dalla BEI.

Quindi azionisti che, volendo, il denaro lo creano…

Pertanto la garanzia sulla solvibilità in termini di capitale è ai massimi livelli…ma il rischio cambio con la lira turca a che punto è?

Lira turca: un anno sulle montagne russe

Circa  un  anno  la Turchia entrò in una fase drammatica dal punto di vista finanziario.

La lira turca si dimezzò praticamente verso il dollaro USA e anche verso euro.

Inflazione galoppante al 25% e da queste componenti derivò la folle impennata dei rendimenti obbligazionari.

Tenendo conto che oltre la metà del debito della Turchia è in valuta estera… una vera catastrofe!

Ora le cose vanno un po’ meglio e lo dimostra il corso del titolo riportatosi sopra quota 100.

Bisogna però tenere conto del passato e del -50% che la lira turca ha realizzato verso euro.

Pertanto è inutile girarci intorno il rischio resta elevatissimo.

La situazione finanziaria della Turchia, pur migliorata, resta ad alta tensione.

In ogni momento la lira turca potrebbe nuovamente venire impiombata dalla speculazione e così i sogni di mega cedola andrebbero in fumo tirando con sé probabilmente anche parte del capitale.

Precisato questo vi è qualche motivo di ottimismo per cui provare a rischiare semmai con una piccola parte del capitale disponibile?

Ottimismo sul bond Bers in lira turca?

Dal minimo storico del 10 agosto 2018 la lira turca ha recuperato circa il 20%.

Anche l’inflazione ha frenato passando dal 25% al 20%.

La politica monetaria del Governo di Ankara è diventata decisamente  restrittiva coi tassi alzati al 24%

Inoltre le attese del governo sull’inflazione sono per una decisa e ravvicinata discesa sotto il 10%…

Il sentiment sta anche migliorando grazie a dati macroeconomici in miglioramento.

Ma sia chiaro il rischio rimane altissimo e anche il grafico mensile sulla valuta della Turchia lo conferma!

Approfondimento

Valute Raccomandazioni e Schede tecniche

Lira turca: c’è un bond che rende il 30%! Comprare? ultima modifica: 2019-07-10T10:49:34+02:00 da Gianluca Braguzzi

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.