L’inspiegabile enigma che ha coinvolto il listino milanese ma che ha permesso a Piazza Affari di limitare i danni

Oggi in Piazza Affari abbiamo avuto la conferma di quello che come Ufficio Studi di Proiezionidiborsa stiamo scrivendo da giorni. La Borsa italiana in questo momento ha una alta capacità di resilienza. È, insomma, capace di resistere agli attacchi ribassisti, reagendo con forza.

Ma vediamo cosa è accaduto oggi. In particolare l’inspiegabile enigma che ha coinvolto il listino milanese ma che ha permesso a Piazza Affari di limitare i danni.

I motivi dell’avvio in forte calo

Oggi la partenza dell’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) è stata pessima. In avvio di seduta la Borsa stava già perdendo l’1,6%. Ma anche le altre Borse europee erano in flessione. Il calo era dovuto alla chiusura di ieri in ribasso della Borsa USA, delusa dalle parole del Presidente della FED, Powell.

Il mercato si aspettava iniziative concrete mentre la FED si è limitata, secondo molti analisti, a semplici enunciati. Questo non è piaciuto ai mercati e Wall Street ha chiuso in negativo, anche se in misura frazionale.

Così oggi in apertura tutte le Borse europee sono partite male, in particolare la Borsa italiana.

L’inspiegabile enigma che ha coinvolto il listino milanese ma che ha permesso a Piazza Affari di limitare i danni

L’indice Ftse Mib ha aperto sotto la soglia dei 19.700 punti, ma dopo un paio d’ore è riuscito a tornare sopra questo importante livello. Per tutta la giornata ha flirtato con questa soglia e alla fine ha chiuso la seduta a 19.739 punti, in calo dell’1,1%. A dimostrazione della capacità di tenuta dei prezzi di cui stiamo scrivendo da settimane.

La cosa curiosa è che poco prima della apertura della Borsa americana i prezzi dell’Ftse Mib erano sui minimi della giornata. Ma dalle 15,30, quindi quando ha aperto Wall Street, l’indice ha iniziato un deciso recupero. Uno sprint che gli ha permesso di chiudere sopra la soglia dei 19.700 punti.

Un fatto enigmatico. Infatti, potrebbe essere stata una reazione naturale se prezzi della Borsa USA avessero aperto in rialzo. In realtà l’avvio dei mercati azionari americani è stato in ribasso e quindi un recupero dell’Ftse Mib è abbastanza inspiegabile.

 

Approfondimento

Per conoscere l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa, clicca qui.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te