L’infallibile metodo per viaggiare stando a casa risparmiando oltre 1.000 euro

È passato ormai quasi un anno dall’ultima volta in cui abbiamo potuto prendere un volo per goderci delle meritate vacanze. È evidente quindi che la nostra voglia di viaggio e di relax è ormai alle stelle. Se anche però domani fossero nuovamente consentiti tutti gli spostamenti, molti di noi preferirebbero rimandare ancora il nostro viaggio.

Questo per via della situazione sanitaria e per via di questioni economiche risultato dell’anno appena trascorso. Infatti, i dati del 2019 mostrano che la spesa media di una famiglia in vacanza è di oltre 1.000 euro. Ciò non vuol però dire che dobbiamo rinunciare completamente al nostro desiderio (e diciamocelo, bisogno) di svago. Quindi, qual è l’infallibile metodo per viaggiare stando a casa risparmiando oltre 1.000 euro?

Un viaggio virtuale ma realistico

Da tempo ormai esiste una nuova tendenza, che quest’anno ha ricevuto una grande spinta: i viaggi virtuali. Si tratta di viaggiare guardando video 3D o in Realtà Virtuale girati nei luoghi più disparati del globo. Da quelli che avremmo sempre voluto visitare a quei luoghi che ci manca profondamente andare a trovare. Basta poco per provare questa esperienza e si rimarrà sicuramente sorpresi dal realismo e dalla “immersione” nel viaggio.

Basta collegarsi ai vari siti o alle app che offrono questo servizio. Alcuni di questi sono a pagamento e altri gratuiti, anche se si tratta comunque di una spesa minima se paragonata a un’esperienza offline.

Facile guida al viaggio virtuale

Questa esperienza si può vivere attraverso il computer, ma meglio ancora attraverso il proprio smartphone, così da poter sfruttare al massimo l’interattività dei percorsi. Con il cellulare infatti si ha la possibilità di muovere lo schermo in base a dove si vuole guardare. Il realismo maggiore però lo si raggiunge attraverso un visore di realtà virtuale (VR), acquistabili a cifre minime.

Il visore VR ha un aspetto simile a dei grandi occhialoni da sci, dove però è possibile inserire il cellulare e guardare solo lo schermo. Ci sono persino modelli componibili fatti di cartone! In entrambi i casi i movimenti e le sensazioni saranno talmente vicini all’originale da quasi non notare la differenza con un tour fatto di persona.

Una semplice ricerca su Google fornirà una lista di siti e app che offrono questi servizi.

Tour gratuiti o a pagamento? Ecco le differenze

La scelta fra un tour gratuito e a pagamento può spesso comportare delle differenze fondamentale. Infatti, la maggior parte dei tour a pagamento avviene in tempo reale, ciò vuol dire che si ha la possibilità di interagire con la guida. Oltretutto solitamente optare per un tour a pagamento vuol dire avere più possibilità di scelta fra i tour proposti.

Se però ci si vuole avvicinare al mondo del viaggio virtuale senza spendere, si può usufruire dei vari tour gratuiti disponibili online. Se si è soddisfatti dell’esperienza si può decidere di fare un piccolo investimento per i prossimi tour (raramente oltre i 20 euro).

Tra le destinazioni a portata di click ci sono:

  • Islanda;
  • Giappone;
  • le isole di Skye;
  • Londra;
  • Lisbona;
  • Rio de Janeiro;
  • Sydney;
  • Petra;
  • il Grand Canyon.

Abbiamo così scoperto l’infallibile metodo per viaggiare stando a casa risparmiando oltre 1.000 euro.

Consigliati per te