L’incredibile rapporto tra le rose e le vigne

Splendide per abbellire i nostri giardini, insostituibili come regalo per gli innamorati: le rose sono un fiore unico, con una caratteristica sconosciuta a molti. Le rose sono infatti un guardiano preziosissimo per le nostre vigne. Nonché un alleato fondamentale per difendere la qualità dei nostri vini. Ecco una delle proprietà più particolari della regina della primavera: l’incredibile rapporto tra le rose e le vigne.

L’incredibile rapporto tra le rose e le vigne

Il periodo che va da metà marzo a fine aprile è quello ideale per piantare le rose. È in questo momento che si preparano le meravigliose fioriture di maggio (e le rifioriture d’autunno). I giardini si riempiono di infinite varietà adatte ai gusti di qualsiasi giardiniere, dal più improvvisato al più esperto. E chi vive in una zona dove si coltiva la vite ha sicuramente notato come durante la primavera non manchi mai un gruppetto di rose alla testa di ogni filare.

C’è chi pensa sia una questione estetica, magari per identificare il tipo di vite coltivata. Infatti, spesso si trovano rose gialle dove l’uva è bianca e rose rosse dove l’uva è scura. Ma la verità è un’altra: la rosa è una cosiddetta pianta sentinella. Quando è presente vicino alla vigna infatti manifesta per prima i segni dei parassiti o delle malattie più comuni della vigna. Come la peronospora, la muffa grigia, il tumore batterico, il malbianco e molte altre. In questo modo i viticoltori possono rendersi conto della minaccia e salvare per tempo le piante, mantenendo i grappoli sani e garantendo la qualità del vino.

L’importanza della tradizione

La coltivazione delle rose nelle vigne del nostro Paese è diventata una tradizione molto cara ai vignaioli di tante regioni diverse. Oggi i tempi sono cambiati, e la tecnologia offre metodi diversi per difendere le viti da parassiti e malattie: ma sono moltissimi i viticoltori che hanno deciso di mantenere questa usanza. La rosa infatti garantisce un metodo di difesa efficace, biologico e perfettamente in sintonia con i cicli naturali della pianta e del territorio in cui si trova.

Consigliati per te