L’incredibile motivo perché mentiamo con gli occhi e ci vergogniamo con i piedi

Sherlock Holmes, il famoso investigatore privato, riusciva a capire la professione di una persona semplicemente osservando i dettagli del suo aspetto. Anche noi possiamo capire cosa una persona sta pensando, se apprezza la nostra compagnia, se ci sta ascoltando, se vuole andarsene, senza essere Holmes. Si può capire cosa una persona sta pensando osservando il suo corpo, in particolare i suoi movimenti, quel linguaggio del corpo che ci può spiegare l’incredibile motivo perché mentiamo con gli occhi e ci vergogniamo con i piedi. Scopriamo come funziona.

Quando pensiamo alla comunicazione, al linguaggio, pensiamo alle parole, a ciò che diciamo con la voce. Uno studio della fine degli anni ‘60 della Scuola di Palo Alto in California, ha dimostrato come la comunicazione è fatta di 3 fattori. Le famose 3 V della comunicazione. Il primo fattore è quello verbale, ciò che ciascuno dice, il contenuto delle conversazioni. Il secondo fattore è quello vocale, ovvero il modo con cui si dicono le cose. Il terzo fattore è quello visivo, ovvero i gesti e movimenti del corpo che accompagnano ciò che si sta dicendo.

L’incredibile motivo perché mentiamo con gli occhi e ci vergogniamo con i piedi

Quello che stupisce è in che percentuale questi 3 fattori influiscono sull’interlocutore. Albert Mehrabian, l’ideatore di questa teoria, ha dimostrato che quando si parla, l’interlocutore è influenzato al 7% dal verbale, da ciò che diciamo. La comunicazione vocale influisce per il 38%, ovvero ha una grande importanza come si dicono le cose. Mentre incredibilmente il linguaggio del corpo influisce per il 55%. Ovvero i nostri gesti e la nostra postura determinano per più della metà l’efficacia della nostra comunicazione.

Osservando il linguaggio del corpo di una persona, ovvero i suoi movimenti -spesso inconsci – o la postura, possiamo scoprire cosa pensa. Possiamo capire se mente, se è in imbarazzo, se gradisce la nostra compagnia, se ci segue mentre parliamo.

Uno dei testi più celebri sul linguaggio del corpo ha come titolo: Perché mentiamo con gli occhi e ci vergogniamo con i piedi. Allan e Barbara Pease, due psicoterapeuti australiani, hanno scritto questo libro a due mani. Questo testo aiuta a riconoscere i segnali non verbali che ci lancia il nostro interlocutore e a interpretarli correttamente. Ma ci aiuterà anche a individuare quale postura del corpo e quali gesti usare per rendere la nostra comunicazione più efficace.

Approfondimento

Facciamo attenzione a questa parte del corpo perché può rivelare anche delle patologie pericolose

Consigliati per te