L’incertezza offusca la visione di medio-lungo periodo sul titolo Fidia

Fidia è uno dei pochi titoli che non hanno ancora recuperato i livelli pre pandemia. Dopo un tentativo di recupero fallito nel febbraio 2021, è iniziata una discesa che ha portato il titolo da area 3,4 euro giù fino in area 1,8 euro. Da qualche settimana, però, le quotazioni sono bloccate in area 1,81 euro – 1,91 euro e l’incertezza offusca la visione di medio-lungo periodo sul titolo Fidia. È molto difficile, infatti, fare una previsione affidabile.

Allo stato attuale quello che possiamo dire è che a seconda da che parte romperanno le quotazioni, gli obiettivi sono quelli indicati in figura. Al rialzo, la proiezione è identificata dalla linea tratteggiata e ha la sua massima estensione in area 3,2 euro. Al ribasso, invece, la proiezione è quella individuata dalla linea tratteggiata.

Per le prossime settimane, quindi, fare molta attenzione. Aspettare, quindi, che si rompa che decisione uno dei livelli indicati prima di entrare pesantemente sul titolo.

Avvertenze sul titolo Fidia

Prima di continuare, come scrivevamo in un report precedente (Cosa fare con Fidia dopo che da inizio 2021 ha guadagnato oltre 110%?), facciamo notare che ci sono due aspetti del titolo che devono indurre alla prudenza: l’essere nella black list della Consob e avere una piccola capitalizzazione.

Per quel che riguarda la black list, facciamo notare che con l’aggiornamento di gennaio 2022 continua il peggioramento della posizione finanziaria netta già osservato nei mesi precedenti.

Per quel che riguarda la capitalizzazione, invece, Fidia vale in Borsa poco meno di 10 milioni di euro e scambia settimanalmente per un controvalore medio di circa 100.000 euro. Ciò vuol dire che giornalmente il controvalore scambiato è di circa 20.000 euro. Con piccole somme, quindi, è possibile imprimere al titolo grosse variazioni. Tutto questo si traduce nel fatto che Fidia è più volatile del 90% dei titoli italiani negli ultimi 3 mesi, muovendosi tipicamente di +/- 9% a settimana.

In situazioni come queste è cruciale mantenere alto il livello di attenzione.

L’incertezza offusca la visione di medio-lungo periodo sul titolo Fidia: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Fidia (MIL:FDA) ha chiuso la seduta del 25 gennaio ha visto un rialzo dello 0,54% rispetto alla seduta precedente a 1,87 euro.

Time frame settimanale

fidia

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te