L’impostazione delle azioni Caltagirone è ancora rialzista, ma attenzione a possibili repentini movimenti al ribasso

Gli ultimi mesi sono stati abbastanza particolari per il titolo Caltagirone. Le quotazioni, infatti, si sono mosse in area 4 euro senza riuscire a dare direzionalità ai movimenti dei prezzi. Tuttavia, l’impostazione delle azioni Caltagirone è ancora rialzista, ma attenzione a possibili repentini movimenti al ribasso. Le quotazioni, infatti, si trovano in prossimità di supporti critici sotto i quali si potrebbe accelerare al ribasso.

Prima di affrontare e discutere le implicazioni dell’analisi grafica, diamo un’occhiata alla performance del titolo nell’ambito del suo settore di riferimento.

Negli ultimi cinque anni il titolo ha sempre fatto meglio della media del settore di riferimento, per cui le azioni Caltagirone godono di una forza relativa superiore a quella dei suoi competitors. Anche il 2022 si avvia a essere un anno buono per il titolo. A oggi, infatti, le azioni Caltagirone sono le uniche, insieme a quelle di Vianini, ad avere una performance positiva da inizio anno. Dal lato opposto della classifica, invece, troviamo il titolo Cementir.

Come detto in precedenza, la tendenza in corso sul titolo è rialzista e, come dicevamo, da mesi le quotazioni sono bloccate in prossimità del I obiettivo di prezzo in area 4,07 euro. Solo un deciso allontanamento da questo livello di prezzo potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Al rialzo, che verrebbe confermato da una chiusura settimanale superiore a 4,3183 euro, l’obiettivo successivo si potrebbe collocare in area 4,72 euro (II obiettivo di prezzo). La massima estensione del rialzo, invece, si potrebbe trovare in area 5,4 euro.

Al ribasso, invece, l’obiettivo più probabile potrebbe essere collocato in area 3,6 euro. Sotto questo livello, poi, potrebbe diventare molto probabile un ritorno in area 3 euro.

La valutazione di Caltagirone

Qualunque sia la metrica utilizzata, la valutazione basata sui multipli di mercato, utilizzando l’approccio classico all’analisi dei dati di bilancio, restituisce un titolo molto sottovalutato. Ad esempio, il fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, restituisce una sottovalutazione di circa l’80%.

Un altro punto di forza di Caltagirone è la sua situazione finanziaria. L’indice di liquidità sia di breve che di lungo, infatti, è ben superiore a 1 indicando un titolo molto solido. Inoltre, il rapporto tra il debito totale e il capitale è inferiore al 50%.

L’impostazione delle azioni Caltagirone è ancora rialzista, ma attenzione a possibili repentini movimenti al ribasso

Il titolo azionario Caltagirone (MIL:CALT) ha chiuso la seduta dell’8 giugno a quota 4,00 euro, invariato rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

caltagirone

 

Approfondimento

Le Borse viaggiano al ribasso nell’attesa di dati macro che sembrano essere sempre più determinanti

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te