Liberarsi dell’odore di sigaro da vestiti e dalla macchina in pochi e semplici passaggi

L’odore del sigaro risulta spesso più gradevole e aromatico rispetto a quello delle sigarette. Tuttavia anch’esso tende a lasciare un sentore forte di fumo.

Purtroppo se si fuma spesso il sigaro è facile che questo tenda a macchiare le superfici. Per esempio tende, camicie, tappeti e tessuti. Anche la macchina, se si ha l’abitudine di fumarvi, può nel tempo presentare macchie gialle del fumo di sigaro.

Trovare una soluzione valida affinché l’odore di fumo non diventi eccessivo è quindi imprescindibile. Liberarsi dell’odore di sigaro da vestiti e dalla macchina in pochi e semplici passaggi è possibile. Ecco come si può procedere.

Perché il fumo è così arduo da eliminare

L’odore del sigaro a lungo andare risulta molto più forte di quello delle sigarette. Almeno ciò accade sugli oggetti che circondano chi ne fuma.

Il motivo per cui il fumo del sigaro si attacca facilmente deriva dalla combustione. Per combustione si intende quando il tabacco brucia. A differenza del tabacco, la cenere è invece composta da magnesio e potassio, cioè le parti che non bruciano. Proprio queste particelle sono capaci di attaccarsi ed essere assorbite specialmente dai tessuti.

Liberarsi dell’odore di sigaro da vestiti e dalla macchina in pochi e semplici passaggi

Il consiglio fondamentale, prima di dedicarsi ad eliminare il fumo dai vestiti, è di non metterli insieme ad altri abiti. In questo modo si sconfessa la possibilità di impregnare anche altri indumenti.

Inoltre, non rimuovendo a priori il residuo più grosso di fumo e cenere non si avrà che un blando risultato. Quindi per prima bisogna mettere all’aria la camicia e poi spazzolarla con una spazzola morbida (ne esistono apposta per gli indumenti). In questo modo si liberano le fibre dallo strato di fumo.

Se si ha un pulitore a vapore per tessuti, si può procedere passando tutto l’indumento. Nel caso il problema sia la macchina, l’operazione è esattamente la stessa: arieggiare, passare una spazzola sulle zone interessate e poi il vapore. Gli indumenti possono essere poi lavati.

Se invece si preferisce un lavaggio a secco, il bicarbonato accorre sempre in aiuto. Ricoprendo il vestito di bicarbonato di sodio questo assorbirà le particelle di fumo. Dopo bisognerà eliminare ogni residuo di bicarbonato anche aiutandosi con un aspirapolvere. Questa tecnica vale anche per superfici in tessuto, moquette, ma non per la pelle.

Consigliati per te