L’euro sta per perdere definitivamente la battaglia di lungo termine con il dollaro neozelandese

Mentre i mercati azionari sono giunti al setup annuale e mensile del 28 marzo, il dollaro continua a rafforzarsi contro le principali valute, l’euro perde terreno contro dollaro americano e dollaro neozelandese.

Per quanto riguarda quest’ultimo cambio, l’euro sta per perdere definitivamente la battaglia di lungo termine con il dollaro neozelandese.

Spieghiamo il perchè e procediamo per gradi.

Più volte nei mesi scorsi, abbiamo assistito a continui cambiamenti del trend e a falsi segnali tanto da rendere davvero difficile l’operatività in ottica sia mensile che trimestrale. Ed è proprio su quest’ultimo time frame che si iniziano a intravedere spiragli per una certa tendenza definita.

Andiamo a vedere se è cambiato qualcosa e cosa è successo nelle ultime settimane.

Il cambio euro dollaro neozelandese ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione al prezzo di 1,5769 in ribasso dello 0,25% rispetto alla seduta precedente. Nel corso dell’anno 2022, il cambio ha segnato il minimo a 1,5642 ed il massimo a 1,7373.

Da notare che si è formata di recente una chiusura di settimana inferiore ai 1,6528 (chiusura che dovrà essere confermata a fine mese, il 31 marzo). Questo swing farebbe iniziare un movimento di medio lungo periodo (ottica 3/6 mesi) che farebbe indebolire di molto l’euro contro la valuta neozelandese.

L’euro sta per perdere definitivamente la battaglia di lungo termine con il dollaro neozelandese. La strategia ottimale di investimento

Cosa attendere da ora in poi?

La tendenza di breve e medio termine è ribassista e quindi dai livelli attuali si presuppongono ulteriori indebolimenti.

Fino a quando non si assisterà a una chiusura di settimana superiore ai 1,6059 (chiusura poi confermata a fine mese), gli obiettivi da raggiungere nei prossimi 1/3 mesi saranno posti in area 1,4863 e poi 1,4535. Se non cambierà qualcosa, l’obiettivo a 12/18 mesi è posto in area 1,3883. Riteniamo che il movimento che sta per iniziare porterà il dollaro neozelnasdese a rafforzarsi per molti anni.

Come al solito si procederà per step e si aggiusterà il tiro di volta in volta.

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te