L’esplosione di momentum di Saipem cosa significa e a cosa porta?

Un rialzo dell’8,45% non è una performance che si vede tutti i giorni per un titolo azionario.  L’esplosione di momentum di Saipem cosa significa e a cosa porta? Dove punta ora questo titolo?

Saipem (MIL:SPM) ha chiuso la  giornata di contrattazione a 1,5075. Da inizio anno ha segnato il minimo a 1,2710 ed il massimo a 4,495.

Il titolo è in forte ribasso da circa 8 anni, quando proprio nell’anno 2012 ha segnato un massimo a 48,12. Un ribasso in 8 anni del 96,86%. Questo significa che significa  che chi nel 2012 ha investito 10 mila euro oggi ne possiede solo circa 390. Davvero impressionante ma la storia di questo titolo è l’esempio pratico e semplice di quello che può capitare in Borsa, sia nel bene che nel male.

Cosa succederà da ora in poi? Quando questo titolo potrebbe iniziare a  svoltare?

Il rialzo di ieri va attentamente valutato

Prima o poi un titolo azionario trova il suo bottom o il suo top poliennale e Saipem potrebbe aver trovato un punto dal quale ripatire almeno per un violento rimbalzo,

Andiamo a capire il perchè  partendo dallo studio dei bilanci.

In base al modello del discounted cash flow calcoliamo un fair value a 1,03. Le comunicazioni societarie indicano che nei prossimi anni gli utili potrebbero crescere del 74,73% all’anno e questo potrebbe davvero cambiare le cose in meglio, molto in meglio. Le raccomandazioni degli analisti invece, trovano il consenso intorno al prezzo di 2,22, stimando quindi un’interessante sottovalutazione.

L’esplosione di momentum di Saipem cosa significa e a cosa porta?

Quale strategia di investimento poter applicare?

Quando viene segnato un minimo o un massimo poliennale non subito ci si rende conto del pattern ma è richiesto del tempo e la formazione di determinati swing. Quantomeno una conferma sul time frame mensile. Per intenderci, se Saipem è ripartita definitivamente al rialzo, una prima conferma verrà da una chiusura del prossimo mese sopra 1,608, meglio  1,81. Sopra 1,81 si possono aprire spazi davvero interessanti.

Cosa fare frattanto? Il minimo del 2020 per ragioni predittive potrebbe essere stato un punto di approdo e ripartenza. Il movimento di ieri, potrebbe essere stato una prima conferma dello scenario. Comprare quindi  in apertura di lunedì  con stop di brevissimo a 1,37 e mantenere. Non si nega che un obiettivo dei prossimi 12 mesi possa essere almeno 2,60. Attenzione però, si dovrà procedere per step, senza dare mai nulla per scontato.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te