L’esercizio per allenare contemporaneamente glutei e polpacci senza forzare schiena e ginocchia

Quante volte ci siamo ripromessi di iniziare ad allenarci e poi, puntualmente, abbiamo rimandato a momenti diversi?

Da una parte, l’idea di allenarsi a casa non ci dà la motivazione giusta. Questo perché ci vuole una grande forza di volontà ad alzarsi dal divano e cominciare a faticare.

Dall’altra, decidere di pagare l’abbonamento in palestra, con la paura che poi saranno soldi persi, non ci entusiasma molto.

Insomma, i motivi che ci portano a non iniziare mai un allenamento costante nel tempo sono molti.

L’unica cosa che può aiutarci è la forza di volontà. Allenarsi è importante non solo da un punto di vista estetico, ma anche e soprattutto per la salute.

L’esercizio fisico è fondamentale per far funzionare al meglio il nostro organismo e tutte le reazioni fisiologiche che ci fanno stare bene.

L’esercizio per allenare contemporaneamente glutei e polpacci senza forzare schiena e ginocchia

Dobbiamo diventare costanti nel ritagliarci poco tempo tutti i giorni, e dedicarlo alla cura del corpo.

È vero, iniziare non è mai semplice. Ma ci vorrà poco per farla diventare un’abitudine, alla quale non sapremo più rinunciare.

Un altro dei motivi che ci porta a rinunciare ad allenarci con costanza, spesso, sono i dolori muscolari e articolari.

Rinunciamo perché abbiamo paura di peggiorare ciò che già abbiamo danneggiato in precedenza.

Anche questo ragionamento però è sbagliato. Basta farsi seguire da un personal trainer in grado di guidarci e insegnarci i movimenti giusti.

Vediamo ad esempio qual è l’esercizio per allenare contemporaneamente glutei e polpacci senza forzare schiena e ginocchia.

Squat con la palla di spugna compressa tra le gambe

Stiamo parlando dello squat con le gambe parallele tenendo ferma una palla di spugna compressa tra le gambe.

Questo esercizio non è particolarmente difficile e può essere eseguito da chiunque. Non serve avere molto fiato, basta seguire con precisione i movimenti.

Possiamo decidere di appoggiarci ad una sbarra per mantenere l’equilibrio o decidere di eseguirlo a corpo libero.

Scendendo giù e risalendo, effettuando una decina di ripetizioni per tre volte, piano piano cominceremo a vedere i risultati.

In questo modo, non andremo a far cadere tutto il peso sulle ginocchia e sulla schiena e allo stesso tempo alleneremo le zone che ci interessano.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te