L’errore che distrugge le nostre piante di limone e che molti fanno in autunno

L’arrivo dell’autunno annuncia senza possibilità d’appello l’arrivo dei primi freddi. In molte parti d’Italia ne abbiamo anche già avuto un assaggio. Questi sono i chiari segnali che ci devono spingere ad effettuare dei cambiamenti in orto, giardino e balcone. Infatti, non tutte le piante sono in grado di resistere agli elementi fino alla prossima primavera. Sarà quindi il nostro compito proteggerle adeguatamente. La modalità con cui farlo dipende dalla specie in esame. Tra quelle più comuni nelle case degli italiani possiamo sicuramente contare la presenza del limone. Una pianta che coi suoi frutti vivaci e la sua eleganza costituisce un caposaldo anche di piccoli spazi esterni come i balconi.

La maggior parte dei proprietari di queste piante è cosciente del fatto che sono piuttosto sensibili alle basse temperature. Se quindi vogliamo evitare che queste si secchino sino a morire o danneggiarsi, dobbiamo fare qualcosa. Nel provarci però alcuni commettono l’errore che distrugge le nostre piante di limone e che molti fanno in autunno. Addirittura, si tratta di un’azione volta proprio a proteggere la nostra pianta, ma che può rivelarsi per lei fatale. Quindi, stiamo parlando del classico errore in buona fede. Come al solito però, la soluzione è semplice, perché il segreto sta nell’informarsi. Questo è proprio quello che faremo nell’articolo di oggi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

L’errore che distrugge le nostre piante di limone e che molti fanno in autunno

Le piante di limone, come tutti gli agrumi, soffrono a temperature inferiori ai 4°C. A seconda delle varietà la temperatura minima potrebbe essere di qualche grado più alta. In ogni caso, generalmente già in autunno ci sono notti di freddo intenso. Quindi, cosa dobbiamo fare per proteggerle? In molti decidono di utilizzare un telo apposito che lasci passare la luce, ma che protegga la pianta dal vento. In più, in questo modo potremmo anche catturare il calore così da non esporre direttamente i limoni alle temperature rigide dell’inverno. Addirittura, questo non si rivela necessario se le nostre piante sono posizionate in luoghi strategici. Devono essere zone esterne ben riparate dal vento ma dove possono godere della luce diretta. In ogni caso, lasciarle senza protezione è un qualcosa che possiamo fare solo nelle zone miti.

Arriviamo però all’errore comune che abbiamo citato sopra. Nel tentativo di proteggere le piante spesso il proprietario decide di portarle dentro casa. Questo è più che giusto se abbiamo una stanza con caratteristiche simili alle serre dotate di vetri mobili. Quindi la stanza in cui spostiamo la pianta di limone deve essere luminosa, ma soprattutto fresca. Le temperature dovrebbero rimanere fra gli 8 e i 12 gradi. È chiaro che nelle nostre case le temperature sono assai più alte. Se le esponiamo a queste condizioni le piante che potrebbero soffrirne tanto da deperire. Sarebbe quindi meglio affidarci ai metodi citati sopra. Se invece cerchiamo delle piante da interno, queste sono le 4 più vendute, e per un buon motivo.

Ricordiamoci anche di concimare le nostre piantine in autunno con un prodotto granulare fatto apposta per gli agrumi.

Dobbiamo fare attenzione anche a un’altra pianta, dalla spettacolare fioritura autunnale. Infatti, possiamo dire addio ai nostri crisantemi fioriti se non seguiamo questi pratici consigli.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te