L’effetto Chiara Ferragni sulle azioni Monnalisa è già terminato? I livelli chiave da monitorare secondo l’analisi grafica

Da quando è stato quotato in Borsa il titolo ha sempre fatto peggio del settore di riferimento. Recentemente, però, avevamo assistito a un impatto positivo sul titolo derivante da una foto che mostrava la figlia di Chiara Ferragni e Fedez con un capo di Monnalisa, clicca qui per leggere il report. Tuttavia la fiammata seguita alla news non ha avuto seguito. L’effetto Chiara Ferragni sulle azioni Monnalisa è già terminato?

Quello che balza agli occhi guardando il grafico del titolo è il lungo movimento laterale in corso ormai da inizio febbraio 2021. In particolare, le quotazioni si stanno muovendo all’interno di un canale di prezzi molto stretto delimitato dai livelli 3,81 euro e 4,15 euro.

A questo punto solo una chiusura settimanale esterna a uno dei due livelli indicati potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Una chiusura settimanale superiore a 4,15 euro farebbe scattare una proiezione rialzista verso gli obiettivi indicati in figura. Nel caso in cui venga raggiunta la massima estensione rialzista il titolo potrebbe guadagnare circa l’80% rispetto ai livelli attuali.

Nel caso di una discesa, invece, il titolo potrebbe tornare verso i minimi di inizio anno in area 3,27 euro.

Dal punto di vista della valutazione la situazione è abbastanza controversa. Se si considerano i multipli di mercato, infatti, il titolo risulta essere sempre sopravvalutato.Se, invece, si guarda al fair value Monnalisa potrebbe apprezzarsi di oltre il 300%.

L’effetto Chiara Ferragni sulle azioni Monnalisa è già terminato? I livelli chiave da monitorare secondo l’analisi grafica

Il titolo azionario Monnalisa (MIL:MNL) ha chiuso la seduta del 10 giugno a 4,09 euro in ribasso dello 0,49% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

monnalisa

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te