L’eccezionale tecnica per fare a casa una bistecca fiorentina sbalorditiva come al ristorante, così buona da sciogliersi in bocca anche se cucinata in padella

La fiorentina è un taglio di carne che si ricava dalla lombata del bovino. È un piatto tipico della tradizione italiana, che rappresenta la Toscana, non a caso è conosciuta con il nome di bistecca fiorentina.

Un piatto pregiato e prestigioso dal sapore inconfondibile per la sua cottura alla brace che gli conferisce quell’unicità irresistibile.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Per preparare una bistecca fiorentina che si rispetti ci sono delle regole da seguire, ed è questa l’eccezionale tecnica per fare a casa una bistecca fiorentina sbalorditiva come al ristorante così buona da sciogliersi in bocca anche se cucinata in padella.

Regole generali

La fiorentina si sa va cotta sulla brace, a temperature elevate, questo ci permetterà di creare quella eccezionale crosticina dal colore brunito che la rende di una bontà unica.

Per una fiorentina che si rispetti è necessario tirare fuori la carne dal frigo almeno 2/3 ore prima della cottura. Questo per evitare che la carne si ammolli a causa dell’effetto shock termico, che le farebbe perdere liquido e le conferirebbe quell’aspetto molle.

La temperatura della brace, ma anche della padella, deve raggiungere i 200 C, solo a questo punto riporre la bistecca sulla griglia o in padella.
Prima di metterla sulla brace o in padella rovente è necessario tamponarla con della carta assorbente.
È importante non girare la bistecca prima che questa abbia creato una crosticina dorata. Attenzione a girarla e spostarla quando cominciano a crearsi le vampate di fuoco dovute al grasso che si scioglie.

Insaporirla con un filo d’olio extra vergine e delle spezie aromatiche quale rosmarino, timo, pepe.

La salatura, per lo stesso motivo dello scongelamento, si deve fare solo a fine cottura. Aggiungere il sale in cottura infatti causerebbe la fuoriuscita dei liquidi e seccherebbe la bistecca eccessivamente.

Infine, farla riposare qualche minuto prima di tagliarla a fettine sottili.

Per una cottura in padella buona come sulla brace

La cottura alla griglia è tutta un’altra storia, ma possiamo creare una bistecca eccezionale anche in padella, soprattutto se è una bistecchiera.

Il procedimento antecedente alla cottura è lo stesso che per la cottura alla brace.
Ma il segreto per realizzarla in padella è quello di portare la padella ad alte temperature. Adagiarvi sopra la bistecca ed evitare di girarla prima dei 5/ 6 minuti di cottura per lato se si preferisce al sangue, mentre bisognerà aumentare di qualche minuto se la si preferisce più cotta. La bistecca va girata una sola volta e al momento di girarla evitare l’utilizzo di forchette che potrebbero bucarla e far fuoriuscire i liquidi.

Come scegliere il contorno giusto

Per accompagnare il nostro delizioso ma impegnativo piatto meglio optare per un contorno di sole verdure, che siano esse crude come un’insalata oppure meglio ancora delle verdure grigliate. Evitare l’abbinamento con le patate, sia fritte che al forno che impedirebbero di gustare il piatto fino alla fine.

Dunque ecco rivelata l’eccezionale tecnica per fare a casa una bistecca fiorentina sbalorditiva come al ristorante, così buona da sciogliersi in bocca, anche se cucinata in padella. Per ulteriori consigli culinari anche per la preparazione di pietanze di pesce cliccare qui.

Consigliati per te