Le vecchie lampadine possono essere riciclate per il benessere delle piante rendendo balcone e giardino luoghi originali ed eleganti

Ci sono degli oggetti che tutti abbiamo in casa e che, volenti o nolenti, dobbiamo cambiare con una certa frequenza. Ciò vuol dire che finiscono spesso nel cestino. Fra questi ci sono sicuramente le lampadine. Nonostante ormai abbiano un’aspettativa di vita molto maggiore rispetto al passato, ogni tanto ci troveremo comunque a doverle sostituire. Fortunatamente il fatto che siano ancora funzionanti o meno non è importante per il nostro progetto. Infatti, oggi scopriremo che le vecchie lampadine possono essere riciclate per il benessere delle piante rendendo balcone giardino luoghi originali ed eleganti.

L’obiettivo da raggiungere

Perché dobbiamo utilizzare delle vecchie lampadine? Cosa vogliamo ottenere? È presto detto, vogliamo creare dei vasi sospesi. Non dobbiamo allarmarci, non è niente di particolarmente complicato e il risultato è a dir poco eccezionale. Chiaramente, se abbiamo intenzione di trasformare delle lampadine in piccoli vasi, avremmo bisogno di piccole piante. La scelta migliore ricade sulle piante grasse, ma anche quelle che riescono a crescere nell’acqua sono perfette per i nostri scopi. Adesso vediamo come mettere in pratica quest’idea.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Le vecchie lampadine possono essere riciclate per il benessere delle piante rendendo balcone e giardino luoghi originali ed eleganti

Per trasformare le nostre lampadine in dei vasi sospesi avremo bisogno di: forbici da lavoro, lampadine, pinze, piante, spago e acqua o terriccio. Il passaggio più difficile è quello che dobbiamo compiere per primo. Utilizzando le forbici da lavoro dobbiamo tagliare una parte della base metallica della lampadina. Possiamo tagliare solo la parte nera più stretta o dividere il cilindro a metà. In ogni caso, una volta fatto questo, possiamo estrarre il filamento interno con estrema facilità utilizzando delle pinze o delle pinzette

In pochi minuti abbiamo già ottenuto il nostro vaso. Possiamo completare l’opera creando due fori speculari nel cilindro tagliato. A questo scopo utilizziamo dei chiodi e un martello inserendo un pezzettino di legno all’interno per creare spessore. Così avremo i fori in cui inserire lo spago per poter appendere i vasetti. Altrimenti possiamo semplicemente legarlo attorno al collo della lampadina così da ottenere anche un effetto pendente molto grazioso. Ora non ci resta che riempire il vasetto di terra o acqua e posizionare la piantina.

Invece per riutilizzare dei vecchi portadocumenti per riorganizzare la cucina in modo sorprendente consigliamo questo articolo.

Consigliati per te