Le Triadi sono la lunga mano della Finanza del regime Cinese?

Per supportare il suo enorme sviluppo economico il  sistema cinese si serve di numerosi strumenti di potere, molti dei quali completamente sconosciuti al grande pubblico: le società segrete.

Le società segrete in Cina si svilupparono secondo due filoni classici:

  1. Le sette di origine religiosa (Chiao) con credenze non confuciane che facevano molta presa sul popolo ignorante come lo sciamanesimo, il taoismo popolare e le sette buddiste eterodosse;
  2. L’associazione laica di aiuto reciproco e protezione (hui).

I confini tra  queste due tipologie erano poco marcati e una setta poteva trasformarsi in associazione e viceversa.

Col passare del tempo le differenze si oscurarono ancora di più e alla fine del periodo imperiale, vi erano solo differenze di rituale e una netta demarcazione tra le sette del nord e quelle del sud.

Quelle del Nord erano collegate al loto Bianco e presentavano un carattere marcatamente più religioso con pratiche sciamaniche, evocazione spiriti, recitazione formule magiche. Le più famose  sono la Setta del Grande coltello, i Nien, gli Otto trigrammi dei Boxer e attualmente il Falu Gong estremamente osteggiato in Cina.

Le Triadi sono la lunga mano della Finanza del regime Cinese?

Quelle del sud erano molto più politicizzate ed erano collegate direttamente o indirettamente al sistema della Triade. Avevano ridotto le pratiche magiche e religiose solo alla cerimonia di iniziazione durante la quale  veniva invocata la presenza di varie divinità come testimonianza del solenne giuramento. Le più note società sono quella del Cielo e della Terra, dei Tre punti, dei Beati, dei Fratelli,  la mafia cinese  attuale  si può ascrivere a questa tipologia di società.

La divisone territoriale era  definita grosso modo dal fiume Azzurro o Yang Tze.

Le triadi e le associazioni malavitose attuali  discendono dalle società segrete del sud.

La  loro attività criminale è legata allo spaccio della droga, al gioco d’azzardo, alla prostituzione alla  vendita delle armi e all’usura. Nell’ultimo periodo, grazie al grande sviluppo economico della Cina, hanno fatto il salto di qualità e grazie ai loro ingenti patrimoni liquidi  hanno aggredito le grandi imprese parassitandole.

Grazie alle crisi economiche che investono l’economia legale nel mondo in maniera ciclica, le Triadi sono diventate i finanziatori occulti di imprenditori in difficoltà, il solito trucco del debito.

Inoltre queste società lavorando nel mercato sommerso sfuggono ad ogni controllo.

La loro attività è impressionante dato che ormai si sono infiltrate nelle banche e negli apparati organizzativi anche di governo. La collusione tra i ”colletti bianchi” e le Mafie è  gigantesco.

Un giro d’affari impressionante

Secondo un ufficiale dei servizi segreti francesi Alain Rodier, sul piano finanziario le Triadi avrebbero un giro d’affari che vale almeno il 40% del PIL cinese. Questo enorme flusso di denaro deve viene reinvestito?

Ovviamente nell’economia legale e costituisce un particolare strumento di dumping.

Grazie a questo dumping, una parte  importante della produzione è stata spostata in Cina o nei paesi controllati  dell’estremo oriente. In molti di questi paesi, le imprese locali hanno dei proprietari cinesi. Le stesse industrie del Maghreb, anche  in presenza di basso o bassissimo costo della manodopera locale, non possono essere più competitive e cedono il campo in presenza di società cinesi o gestite da  imprenditori cinesi.

Alcuni paesi si trovano in condizione di dipendere in forma più o meno diretta da questi gruppi criminali che esercitano una potente forza occulta sulla politica macroeconomica.

I segnali che fanno pensare che le Triadi sono la lunga mano della Finanza

Questa Mafia Gialla investe  con regolarità nella borsa dei mercati speculativi, in particolare nei prodotti derivati, utilizzando molte società di copertura.

Grazie alla diaspora dei cinesi in molte parti del mondo le triadi si sono intrufolate praticamente da tutte le parti.

Possono operare in tutta tranquillità grazie alla tradizionale discrezione e segretezza particolarmente viva nella società cinese. Per questo motivo le Triadi cinesi sono le organizzazioni criminali più importanti del mondo per numero di membri. E sempre stando agli scritti di  Rodier, possono”…essere utilizzate dalle autorità cinesi che vi trovano un volano per lo sviluppo economico del proprio paese”.

Questo fenomeno, da sempre troppo sottovalutato, è sicuramente il nemico pubblico numero uno delle democrazie occidentali. E l’agente segreto francese è stato molto chiaro a questo proposito nei suoi scritti.

Leggi anche: Chi era l’uomo più ricco del mondo nell’800?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te