Le strategie infallibili su come studiare bene e imparare velocemente

Se si vuole apprendere quali sono le strategie infallibili su come studiare bene e imparare velocemente, bisogna chiarire immediatamente un aspetto. Non esistono metodi veloci o lunghi che possono permettere di imparare velocemente senza l’impegno.

Ciò significa che per apprendere velocemente c’è bisogno d’impegno e pazienza in quanto bisogna aumentare in modo esponenziale la qualità delle poche ore che si trascorreranno sui libri.

Questo porta ad una sola conclusione ovvero quello di eliminare qualsiasi distrazione come messaggi Whatsapp, Facebook o altro. Bisogna concentrarsi esclusivamente su ciò che si desidera imparare in quel lasso di tempo.

Una volta appreso questo e dopo aver deciso di impegnarsi, è possibile approfondire le strategie infallibili su come studiare bene e imparare velocemente.

Il primo metodo è la pre-lettura. Quando si deve studiare un libro da 500 e più pagine, poter raddoppiare la velocità di lettura consente di risparmiare molto tempo.

La pre-lettura come metodo per apprendere velocemente

Ma cos’è la lettura veloce? È cercare di leggere il più velocemente possibile comprendendo ciò che si è letto. Quindi non è un semplice sforzo lessicale ma anche di comprensione del testo.

Per questo serve molta pratica al fine di migliorare la qualità e la rapidità dell’apprendimento. La pre-lettura consiste in alcune fasi. Si inizia leggendo rapidamente l’indice del capitolo che si vuole studiare.

Dopo si sfogliano le pagine del capitolo per capire la struttura delle sezioni. Poi si leggono i titoli di quelle principali e le 2-3 righe del primo ed ultimo paragrafo di ogni sezione. È fondamentale, quindi, porsi alcune domande cioè: quali sono i concetti chiave che bisogna apprendere in questo capitolo?

E poi ancora, è questo un capitolo fondamentale per la preparazione? In questo modo si può comprendere il livello di dettaglio con cui si dovrà studiare. Non si perderà molto tempo, circa 5-7 minuti per ogni capitolo che si dovrà studiare.

Il metodo del checchino

Il secondo metodo, tra le strategie infallibili su come studiare bene e imparare velocemente, è quello dello “sniper”. Si tratta di un metodo per cui è importante fare a meno di “stampelle mentali” come scrivere riassunti dettagliati o ripetere nel cosiddetto modo “a pappagallo”.

L’obiettivo è quello di far sì che la nostra mente rimanga efficiente. In questo modo abituiamo il nostro cervello a ricordare le cose con meno tentativi possibili facendo si che non si appoggi a molte ripetizioni.

Le mappe concettuali, la spiegazione elementare e l’associazione con le immagini

Altra tecnica è quella delle mappe concettuali, utilissime per la rielaborazione dei concetti. È in questo modo che si verifica il vero apprendimento che senza rielaborazione diventa un mero processo meccanico.

Altro aspetto importante è la capacità di spiegare ciò che si è appreso in modo semplice ed elementare. Anche questo metodo permette una più veloce rielaborazione ed è definito metodo della “scuola materna”.

Infine fra le strategie per imparare velocemente c’è quello definito delle “loci di Cicerone”. Secondo questo metodo si può apprendere più velocemente un concetto se lo si associa ad un’immagine o un luogo per noi familiare.

In questo modo, nel momento in cui bisognerà ripetere il concetto appreso, quell’immagine aiuterà a ricordarlo.

Consigliati per te