Le scelte di stile che hanno reso intramontabile Sean Connery

Alla fine, se n’è andato anche lui. Nel suo rifugio dorato delle Bahamas, all’età di novant’anni, ormai lontano dalle scene, si è spenta una delle ultime icone di stile del cinema. Di Sean Connery probabilmente non tramonterà mai quella sua immagine affascinante e ironica allo stesso tempo. Sicuramente ci ha lasciati un attore che ha lasciato un marchio indelebile nella storia del cinema e dell’immaginario collettivo. I nostri Esperti focalizzano l’attenzione su le scelte di stile che hanno reso intramontabile Sean Connery: amato dalle donne e invidiato dagli uomini.

Uno stile basico

Camicia bianca, abiti quasi sempre scuri, cravatte classiche e fazzoletto sempre presente nel taschino. Uno stile concreto, classico e senza tempo. Allo stesso tempo, sempre eleganti anche i suoi mitici nemici della Spectre. Un richiamo al pubblico per mantenere sempre un certo stile, anche negli inseguimenti e nelle missioni rischiose.

Sempre la giacca

Assieme alla fedelissima Walther PPK Sean Connery, alias 007, non ha mai abbandonato la giacca, se non in rarissime occasioni. Non importa se coperta da un cappotto, un piumino o un blazer. Tra un inseguimento sui tetti, nei boschi o le vie delle grandi città, la giacca non abbandonava mai il nostro eroe. Anche nella vita privata e nelle rare serate che si concedeva al pubblico, Sean Connery poteva indossare un maglioncino o un lupetto, ma rigorosamente con la giacca.

Bond faceva il vestito

Per tutta la loro carriera Connery e Bond hanno reso vestibili gli abiti, non erano i vestiti a essere indossati. Una sorta di rompi capo o scioglilingua che rende alla perfezione lo stile di questo eroe così spregiudicato, audace, ma altrettanto elegante e di classe. Per primo, negli anni ‘60 lanciò la sfida al classico, sfidando gli stilisti e aprendo una nuova via. Quelle cravatte sportive così casual su abiti classici che 60 anni fa sembravano un pugno in un occhio e che ora contraddistinguono molti manager di fama internazionale. Ecco tutte le scelte di stile che hanno reso intramontabile Sean Connery e il suo “Martini shakerato, non mescolato, grazie”.

Approfondimento

Risparmiare soldi sul tagliando delle auto di casa

Consigliati per te