Le regole per un rapporto di coppia sano

Trovare l’anima gemella è un po’ lo scopo di tutti. Nel corso delle fasi evolutive, questa ricerca si declina in maniera varia. I bambini molto piccoli hanno diversi fidanzatini. Crescendo, i maschietti cominciano a disprezzare le femminucce e viceversa. Nell’adolescenza si assiste quasi ad una seconda nascita e la ricerca del partner diventa sempre più seria. Nella giovinezza si accumula un po’ di esperienza. Nell’età adulta, infine, si arriva ad un amore maturo e responsabile.

Tale iter, però, può avere una enorme variabilità. Ognuno ha un percorso individuale che dipende dalla personalità e dalle relazioni primarie.

Ci sono delle costanti che caratterizzano una coppia equilibrata. Dei veri e propri indici per designare un rapporto (quasi) perfetto.

Ecco le regole per un rapporto di coppia sano.

Esistono tanti tipi di relazione

Anche per ciò che concerne la ricerca del proprio compagno si notano delle differenze.

Qualcuno può cercare un partner più giovane o più avanti con l’età. Si può tentare di mettere su una storia aperta o seria. Ci si può focalizzare sulle caratteristiche fisiche dell’altro. Sui suoi modi di fare. Sull’intelligenza o l’assertività. C’è, d’altro canto, chi ama la timidezza.

In questo articolo, tuttavia, si prende in considerazione un rapporto di coppia saldo, stabile e consolidato. L’amore della vita. La persona con cui si vuole passare il resto della propria esistenza.

Al contrario di quanto pensano i più, le difficoltà più grandi si riscontrano dopo la conquista. Costruire una relazione forte e duratura è compito arduo.

Ma come si può migliorare? Quali sono le regole per un rapporto di coppia sano?

Le caratteristiche della coppia (quasi) perfetta

Le prime linee guida da seguire possono sembrare scontate. In realtà, però, non lo sono. Se si ama realmente una persona, ci si trova a proprio agio in sua compagnia. L’ascolto empatico è una colonna portante. Non bisogna percepire solo le parole dell’amato, ma anche il suo tono emotivo. È necessario essere completamente coinvolti nella vita dell’altro. Ogni partner deve sentirsi protetto, capito, accolto.

Entrambi gli attori della relazione devono mettersi realmente in gioco. Con i propri sentimenti, le proprie perplessità e le proprie debolezze. Se ci si sente completamente accettati, la comunicazione sarà efficace e produttiva.

È necessario, infine, vedere il proprio compagno per quello che è. Quando l’altro viene idealizzato, all’interno della relazione c’è più di un problema. Bisogna avere un’immagine completa dell’altro e accettarne anche i difetti.

La coppia perfetta non esiste nella realtà. Accettare questo postulato è cruciale.

È impossibile andare sempre d’accordo. In una coppia sana, però, le divergenze si affrontano insieme. Fino a costruire nel quotidiano un legame sempre più forte.

Consigliati per te