Le regole d’oro per una cotoletta perfetta da far invidia ai grandi chef

La cotoletta alla milanese è uno dei piatti più amati e più comuni sulle tavole di tutta Italia. Infatti, questa pietanza è diffusissima in ogni regione e piace sia agli adulti che ai bambini. È ben difficile trovare una pizzeria ristorante, o una tavola calda, che non preveda la cotoletta nel menù. La cotoletta milanese è molto apprezzata e comune in ogni casa e ristorante anche perché è piuttosto semplice e veloce da preparare. Eppure, in pochi riescono a cucinare una cotoletta a regola d’arte e in tanti commettono piccoli errori che rovinano questa magnifica ricetta.

Le regole d’oro per una cotoletta perfetta da far invidia ai grandi chef

Per una cotoletta alla milanese perfetta, è importante scegliere con cura la carne che deve essere carne di vitello, in particolare la costoletta. Inoltre, alla carne si dovrebbe lasciare l’osso ed è fondamentale non tagliare fette troppo sottili. Idealmente, una buona cotoletta alla milanese deve essere spessa circa 3 cm. Infine, la cotoletta non si deve battere prima della cottura, ma si consiglia di rimuovere il grasso con un coltello e di fare qualche taglietto sui bordi. In questo modo eviteremo che la cotoletta si arricci durante la cottura.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La panatura

Una delle più importanti tra le regole d’oro per una cotoletta perfetta da far invidia ai grandi chef riguarda l’impanatura. Per questa serviranno del pan grattato possibilmente fatto solo con la mollica e delle uova. Quindi, poco prima della cottura, si dovranno passare le bistecche nelle uova sbattute e poi nel pan grattato. Si consiglia di non ripetere una seconda volta l’impanatura, per non coprire il gusto della carne con troppo pane.

La cottura della cotoletta

Come vuole la tradizione, la cotoletta si cuoce nel burro chiarificato sciolto in padella. I tempi di cottura variano a seconda dello spessore della carne, ma se si sceglie una cotoletta un po’ spessa, cuocerà in circa 15 minuti. Esistono anche ricette alternative in cui si cuoce la cotoletta nell’olio o in forno, ma il gusto sarà ben diverso da quello originale.

Prima di servire

Una volta terminata la cottura, è importante asciugare il burro in eccesso su della carta assorbente per non rovinare il gusto. Inoltre, solo a questo punto si dovrà salare a piacere la carne, appena prima di mangiare la cotoletta. Questa delizia si dovrà mangiare ben calda, con una buona porzione di patatine fritte.

Un ultimo consiglio è di spruzzare con un po’ di limone la cotoletta per il massimo del gusto e del piacere.

Approfondimento

3 ingredienti e 10 minuti per preparare questo dolce irresistibile e che soddisfa ogni palato

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te