Le polizze contro il coronavirus. Come le assicurazioni aiutano i piccoli imprenditori

Fioriscono polizze contro il coronavirus che aiutano i piccoli imprenditori con assicurazioni a sostengo di questa pausa forzata dettata dal rischio del contagio. Molti esercizi commerciali sono costretti ad una restrizione della fascia oraria lavorativa. Ad altri le Autorità hanno imposto la chiusura obbligata per ridurre al minimo il contatto con i consumatori e arginare la diffusione del virus. Nel giro di pochi giorni, e con provvedimenti di urgenza, sono scattate misure governative per contenere la propagazione del coronavirus che continua a mietere vittime.

Le compagnie assicurative

I liberi professionisti, i lavoratori autonomi e precari hanno subito per primi l’aggressione provocata dall’arresto della macchina economica. Si tratta di categorie di lavoratori investite in pieno dall’ondata virulenta del virus che le ha lasciate senza attività lavorative. A ciò si aggiunga che i lavoratori autonomi non beneficiano delle agevolazioni governative destinate ai dipendenti statali. In questi giorni le compagnie assicurative stanno approntando polizze contro il coronavirus per offrire soluzioni temporanee e di immediato impatto. Conviene sapere come le assicurazioni aiutano i piccoli imprenditori in momenti di crisi per ottimizzare il ricorso a strategie difensive.

Le polizze contro il coronavirus. Come le assicurazioni aiutano i piccoli imprenditori

Le compagnie assicurative hanno prontamente schierato contingenti e forze armate per fronteggiare l’attacco mosso alle finanze dei piccoli imprenditori dalla propagazione del virus. Quanti hanno sottoscritto una polizza Commercio con l’agenzia Generali Italia potranno beneficiare di alcuni vantaggi in caso di chiusura forzata degli esercizi commerciali. Agli assicurati che già fruiscono della diaria relativa alla sospensione dell’attività lavorativa Generali Italia offre ulteriori garanzie. In caso di chiusura totale dell’esercizio, l’intestatario della polizza godrà della copertura assicurativa per un periodo di ulteriori 3 mesi senza costi aggiuntivi.

Active Business Non Stop

Le polizze contro il coronavirus mobilitano le proprie energie per approntare nell’immediato delle assicurazioni in grado di prestare soccorso ai piccoli imprenditori. La compagnia Cattolica Assicurazioni (MIL:CASS) ha lanciato un pacchetto denominato “Active Business Non Stop” ideato ad hoc per piccoli imprenditori costretti alla chiusura da provvedimenti governativi. Ciò nella convinzione secondo cui i contributi statali erogati non possono ritenersi sufficienti a colmare la voragine finanziaria spalancatasi ai piedi degli esercenti.

L’Active Business Non Stop garantisce agli assicurati un indennizzo pari a 1000 euro per un arco di tempo massimo di 15 giorni. Si tratta di puntelli provvisori che però potrebbero scongiurare il pericolo di frane e velocizzare i tempi della ripresa economica. Non senza orgoglio, il direttore Carlo Ferraresi ha sottolineato la valenza sociale dell’operato di Cattolica Assicurazione. “Cattolica, sin dalle prime ore successive al verificarsi dell’emergenza, ha iniziato a mettere a punto una soluzione che, ancora una volta, testimonia il dinamismo della nostra compagnia”.

Bridge Asset
Bridge Asset
Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.