Le migliori materie prime su cui investire nel 2020

Quali sono le migliori materie prime su cui investire in questo prossimo 2020?

Le commodities sono uno strumento di investimento che  comprende alcuni diversi settori di investimento. Da un lato, infatti, ci sono gli energetici, quindi petrolio e natural gas, dall’altro, invece, metalli come rame, oro e argento. Ma non solo. Infatti sotto il nome di soft commodities si celano anche avena, zucchero, cacao, soia, caffè. Ed è per questo motivo che si occupa di commodities trading, deve attuare strategie di investimento spesso molto differenti tra loro. Soprattutto visti i differenti strumenti di investimento.

Il trading sulle commodities

Perché scegliere le commodities? Come fare trading sulle materie prime? Investire sulle Materie Prime non è difficile, anche perché vengono quotate sui mercati come tutto il resto degli asset finanziari.

Conviene investire nelle materie prime?

Sebbene in Italia non ci sia lo stesso interesse per le materie prime, entrare nel mondo delle commodities non significa solo comprare oro o comprare argento. Il settore delle materie prime vanta tutti gli stessi strumenti finanziari presenti nel più noto mondo dell’azionario così come dell’obbligazionario. Infatti sono presenti fondi sulle materie prime così come gli etf sulle materie prime. Per sfruttare un trading profittevole sulle materie prime sarà sicuramente utile dare uno sguardo alle raccomandazioni sulle commodities.

Raccomandazioni sull’oro

Le migliori materie prime su cui investire nel 2020?

Tra le raccomandazioni sull’oro c’è quella di Peter Kinsella, Global Head of Forex Strategy di Union Bancaire Privée (UBP). Dopo il lungo rally iniziato prima dell’estate attualmente, il prezzo dell’oro, è giudicato troppo alto e, quindi, destinato a scendere. Infatti il rialzo non è stato dettato solamente dalla questione dei dazi e dalla crisi internazionale ma anche dal progressivo calo dei rendimenti reali Usa. Altro protagonista che ha spinto le quotazioni dell’oro è stata la politica di allentamento monetario delle banche centrali.

Raccomandazioni sul petrolio

Dopo la notizia dei raid su alcuni impianti di produzione sauditi, non ci sono state notizie talmente forti da poter alterare le quotazioni del petrolio. L’ultima in ordine di tempo: l’ufficializzazione della quotazione di Saudi Aramco. Ma anche questa non può contrastare con i dati macro Usa sulle riserve di petrolio, sempre più ago della bilancia. Il motivo è presto detto: nonostante l’annuncio, non si sono avuti altri particolari tecnici. Nonostante si tratti della più complessa (e potenzialmente redditizia) quotazione degli ultimi anni. Ma anche nonostante la data di partenza delle ipotetiche quotazioni sia stata fissata per dicembre. Per questo motivo il parere degli esperti sulla quotazione di Saudi Aramco è ancora di cautela.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.