Le micidiali chiocciole invasive che possono far morire un acquario in pochi giorni

Mantenere un acquario è uno degli hobby più diffusi e più apprezzati tra gli amanti degli animali. Ma oltre ai pesci, i nostri acquari possono accogliere altri ospiti acquatici. Tra questi ci sono i molluschi, come ad esempio le chiocciole. La maggior parte delle specie sono innocue, anzi benefiche (possono addirittura donarci il caviale di lumaca!). Ma alcune possono fare molti danni. Esistono infatti delle micidiali chiocciole invasive che possono far morire un acquario in pochi giorni. Vediamo come liberarsene.

Una chiocciola può trasformarsi in un’infestazione

Il problema delle chiocciole, è che si riproducono molto velocemente, soprattutto in un ambiente privo di predatori come il nostro acquario. Una singola chiocciola può trasformarsi in un’infestazione nel giro di pochi giorni, e spesso quando ce ne accorgiamo è troppo tardi. Se sono troppo numerose, le chiocciole possono divorare le nostre piantine. Inoltre causano seri danni se finiscono nell’impianto di pulizia dell’acquario o nel filtro.

Ma come fanno questi sgraditi molluschi a colonizzare il nostro acquario? Di solito le chiocciole arrivano attraverso le piante acquatiche. È possibile che la piantina acquatica che abbiamo appena acquistato abbia a bordo delle chiocciole o delle uova di chiocciola. Ne basta una per creare un’infestazione che potrebbe mettere a repentaglio tutto il nostro duro lavoro di acquariofili.

Ma come possiamo liberarci delle micidiali chiocciole invasive che possono far morire un acquario in pochi giorni?

Possiamo utilizzare metodi naturali

Esistono dei prodotti specifici per porre rimedio a un’infestazione di chiocciole. Purtroppo però, questi prodotti possono far male non soltanto ai molluschi, ma anche alla flora batterica dell’acquario. Rischieremmo di disturbare il fragile equilibrio biologico all’interno della vasca. Prima di passare alle maniere forti con prodotti chimici, possiamo utilizzare altri stratagemmi. Uno consiste nel creare una trappola per chiocciole. Mettiamo all’interno dell’acquario un cibo di cui le chiocciole sono ghiotte, come ad esempio una foglia di lattuga. Quando tante chiocciole si saranno radunate sulla superficie della foglia, estraiamola con le lumache attaccate e buttiamola via. Un altro metodo consiste nell’introdurre nell’acquario dei predatori delle chiocciole. Esistono diverse specie di pesci che sono ghiotti di molluschi, ad esempio i ciclidi. Non solo, esistono anche delle specie di chiocciole carnivore che si nutrono di altre chiocciole. Consultiamoci con il nostro negoziante di fiducia per trovare la soluzione più adatta al nostro acquario.

Consigliati per te