Le incredibili tecniche per insegnare al cane a comportarsi bene

Quando si porta a casa un cucciolo per mitigare la sua irruenza si opta spesso per un addestramento mirato. Esistono delle nuove tecniche di educazione del cane che seguono un approccio diverso rispetto al tradizionale addestramento basato sull’obbedienza.

Da secoli il cane si conferma il migliore amico dell’uomo. Da qualche anno a questa parte i quattro zampe sono diventati veri e propri membri della famiglia.

Fare parte di una famiglia, però, porta i cani a doversi comportare in modo educato e ad adattarsi a diverse situazioni. Vediamo, allora, le tecniche incredibili per insegnare al cane a comportarsi bene.

Educare o addestrare

Educare un cane è diverso rispetto all’addestrarlo. Educare significa esaltarne le doti caratteriali in accordo con le esigenze della società.

Lavorando sull’educazione del cane gli si dà la possibilità di imparare a stare in un contesto relazionale con comportamento buono e rispettoso.

Il cane impara, così, ad inserirsi nel gruppo sociale. E inizia a capire i vari contesti sociali.

A differenza dell’addestramento classico, l’educazione cinofila mira a creare i migliori presupposti per una convivenza civile tra cane e contesto sociale.

Il percorso educativo prende in considerazione le unicità possedute dal cane e dal proprietario.

Infatti, per trasformare il cane in un perfetto membro della famiglia è necessario rispettarne natura e peculiarità individuali.

Ebbene, per rispettarne la natura, sarà necessario valutare attentamente le caratteristiche specifiche della razza. Ogni cane ha delle sue specifiche peculiarità che dovranno essere rispettate per permettergli di essere completamente felice.

Privare il cane degli atteggiamenti caratteristici della razza potrebbe creare all’animale dei seri problemi caratteriali. Le conseguenze potrebbero comportare lo sviluppo di un comportamento non corretto.

Insegnare al cane ad obbedire a comandi come “seduto” potrebbe apparire alquanto riduttivo. Quando si gira con un cane, infatti, ci si renderà conto che dargli semplici ordini non servirà a molto.

Sarebbe molto più utile far capire all’animale che deve comportarsi in un determinato modo. A seconda del contesto in cui si ritrova.

Infatti, dovrebbe capire come salire in macchina, imparare ad aspettare.

Il cucciolo

Per ottenere questi comportamenti dal cane sarà importante permettere al cucciolo di fare molte esperienze. Una delle incredibili tecniche per insegnare al cane a comportarsi bene è insegnargli a stare con gli altri.

Il contatto con altre persone, altri cani e animali in generale sarà fondamentale per insegnargli a rapportarsi con gli altri.

Sarebbe meglio optare per luoghi non troppo rumorosi o affollati che potrebbero creare stress all’animale.

Questo approccio educativo non prevede né l’utilizzo di bocconcini come “premi” né l’insegnamento di comandi. Si prevede, invece, di accogliere le proprietà del cane. Infatti, il cane imparerà a leggere la comunicazione, le emozioni. E ciò che verrà richiesto.

Atteggiamenti

La comunicazione dei cani è fatta, principalmente, di atteggiamenti. Infatti, i quattro zampe utilizzano il loro corpo per comunicare molto più rispetto agli esseri umani. Postura, orecchie, coda, pelo è tutto ciò che serve a un cane per esprimere le sue emozioni.

Inoltre, il cane deve vedere il rapporto con la persona come una qualcosa di positivo. Un rapporto di fiducia.

Si ritiene, poi, superata la teoria del capobranco. Invece del capobranco sarebbe bene parlare di gruppo famigliare.

Consigliati per te